Pubblicato il

Arrestata dai carabinieri banda di estorsori

Tentava di ottenere 15.000 euro di riscatto da un imprenditore, promettendogli la restituzione dei mezzi meccanici che gli erano stati rubati

Tentava di ottenere 15.000 euro di riscatto da un imprenditore, promettendogli la restituzione dei mezzi meccanici che gli erano stati rubati

Sei italiani, tutti pregiudicati di Cerveteri, hanno tentato di mettere a segno una singolare estorsione nei confronti di un imprenditore locale: tre sono stati arrestati dai Carabinieri della Compagnia di Civitavecchia e tre denunciati a piede libero. L'imprenditore, che nei giorni scorsi aveva subito il furto di 3 macchine operatrici, 2 furgoni, un camion e vario materiale edile per un valore complessivo di diverse centinaia di migliaia di euro, era stato contattato da tre malviventi che si erano offerti di fare da mediatori per recuperare la refurtiva a fronte del pagamento di un'ingente somma di denaro. Sono seguiti giorni di trattative, monitorate dai Carabinieri della Stazione di Campo di Mare, nel corso della quale sono intervenuti anche i tre che custodivano la refurtiva, fino all'accordo di consegnare i 15.000 euro presso l'abitazione della vittima. Ma all'appuntamento c'erano anche i militari che, dopo la consegna del denaro e l'indicazione del luogo dove recuperare la refurtiva, sono intervenuti. Si è accertato, così, che si trattava di sciacallaggio ai danni dell'imprenditore, perchà© i sei non avevano alcuna intenzione di far ritrovare la refurtiva. Proseguono le indagini dei Carabinieri.



ULTIME NEWS