Pubblicato il

Arrestata la regina dei furti, aveva colpito anche a Civitavecchia

La nomade Mira Stojanovic catturata dai carabinieri di Chivasso. Era ricercata in tutta Italia

La nomade Mira Stojanovic catturata dai carabinieri di Chivasso. Era ricercata in tutta Italia

Aveva colpito anche a Civitavecchia, la regina dei furti, come era stata soprannominata per averne messi a segno in tutta Italia tanti da accumulare 20 anni di carcere: Mira Stojanovic, 34 anni, nomade di origine slava, è stata arrestata dai carabinieri della compagnia di Chivasso, nel Torinese. Era ricercata da decine di Procure. L’ elenco delle città  in cui ha messo a segno i suoi colpi, è lunghissimo: da Milano a Roma, da Savona, a Ravenna e Treviso, fino, appunto, a Civitavecchia, dove era passata nei mesi scorsi, mettendo a segno diversi colpi, dal modus operando inconfondibile, secondo gli inquirenti che erano sulle sue tracce.

Un provvedimento di cumulo delle pene emesso dal Tribunale di Alessandria prevede, oltre ai vent’ anni di detenzione, anche l’ interdizione dai pubblici uffici e l’ assegnazione a una casa di lavoro per due anni. Una misura quest’ ultima che viene applicata a coloro che sono stati dichiarati delinquenti abituali. I carabinieri hanno anche accertato che durante la sua lunga carriera illegale la Stojanovic ha utilizzato almeno 70 generalità  false. La sua cattura è avvenuta nel campo nomadi di Volpiano, a pochi chilometri da Torino in esecuzione di un ordine di carcerazione emesso dalla magistratura torinese. Fino a quel momento i militari non sapevano di trovarsi di fronte alla pluriricercata ‘regina dei furti’. Soltanto ulteriori accertamenti hanno permesso di identificarla ponendo fine alla sua latitanza e al suo peregrinare per la Penisola.

ULTIME NEWS