Pubblicato il

Il Comune ha ricapitalizzato Etruria

Versati 500 mila euro per salvare l'azienda municipalizzata. L'assemblea dei soci ha approvato il piano industriale

Versati 500 mila euro per salvare l'azienda municipalizzata. L'assemblea dei soci ha approvato il piano industriale

Ammonta a 500 mila euro, come previsto, la quota versata dal Comune di Civitavecchia, socio unico di Etruria Servizi, per ricapitalizzare la Spa. Una decisione attesa, presa oggi dopo la riunione fiume alla quale hanno preso parte il Cda della municipalizzata (ridotto a tre elementi) il direttore generale Roberta Albano, un rappresentante del collegio sindacale oltre al commissario Angelo Di Caprio ed al subcommissario Giancarlo Verde. Si tratta di una iniziativa che di norma esula da quelle assunte durante un commissariamento – ha detto il prefetto del Pincio – ma necessaria perchà© unica via per riportare il debito al di sotto della soglia del capitale sociale, e garantire così la sopravvivenza di una società  che offre servizi indispensabili e lavoro a decine di famiglie. Di Caprio ammette anche le difficoltà  nel reperire i fondi, che sono comunque stati trovati attraverso una variazione di Bilancio, ma senza sacrificare servizi essenziali. Nel corso dell'assemblea è stato anche approvato il piano industriale, premessa indispensabile per il via libera alla ricapitalizzazione da parte del Comune, che aveva richiesto che l'azienda desse un segnale di svolta. Il piano prevede tra le altre cose nuovi investimenti, budget trimestrali, l'aggiornamento dei contratti di servizio, un nuovo sistema di pagamento di quanto fatturato al Comune ed un generale contenimento dei costi. Prevista anche una riorganizzazione del sistema di riscossione, da attuare anche attraverso una redistribuzione del personale, che in parte sarà  dirottato su questo servizio proprio al fine di potenziarlo. Insomma ora ci sono i presupposti perchà© Etruria Servizi torni a funzionare – ha commentato infine Di Caprio – perchà© non potevamo scaricare sulla prossima amministrazione un problema di queste dimensioni.

ULTIME NEWS