Pubblicato il

Inno nazionale e tricolore, la polemica continua

NULL

NULL

SANTA MARINELLA La decisione di none seguire più l'inno nazionale nelle sedute di consiglio comunale è diventata un caso. Rilievo enorme sulla stampa locale ed anche su quella nazionale sta accompagnando il grido del consigliere comunale angelo Grimaldi, grido rivolto alla massima carica dello Stato, il Presidente Ciampi. Da parte del consiglio comunale replica ora Renzo Barbazza che ne è presidente facendo riferimento ad una assoluta diversità  di vedute riguardo a valori che potrebbero dichiararsi condivisi ma che sono preda di mille sfumature. Comprendo come Grimaldi possa sentirsi ferito nei suoi sentimenti di patria e di orgoglio nazionale. Quando dico che lo comprendo lo faccio senza alcuna nota polemica e senza volere innestare contenziosi dialettici su un argomento che è serio, tanto serio quanto lo puà richiedere quello dell'inno nazionale e del tricolore, appunto. Questo non ci impedisce, tuttavia, di capire anche le diversità  di giudizio e di valutazione che in determinati casi possono farci pervenire alle diverse interpretazioni da dare a quei simboli ed a quei segni quando si tratta di adoperarli ma ancora di più quando si tratta di difenderli. Quelle diversità  rappresentano ricchezza per la nostra comunità  nazionale e locale ma possono anche dividerci quanto ci tocca assistere al saccheggio di quei valori che rappresentano i motivi ispiratori della Costituzione. Che Grimaldi sa bene essere stata saccheggiata e manomessa con leggerezza e superficialità  nell'interpretazione di interessi di parte. Probabilmente il suo giudizio in questo caso sarà  diverso. Come diverso è stato quello della maggioranza del Consiglio comunale quando ha ritenuto che l'Inno nazionale ed il tricolore, per i loro valori simbolici e la sacralità  dei sentimenti che custodiscono, meritino di essere esposti ed eseguiti nei momenti più alti e significativi delle vicende che accompagnano la vita della nostra comunità  cittadina. Sono atteggiamenti diversi che è comunque utile confrontare. Certamente nessuno di noi si sottrarrà  a questo dovere. Nessuna replica invece dal sindaco di Santa Marinella Pietro Tidei che forse attende anche la risposta che il Presidente della repubblica non tarderà  a far giungere al consigliere Grimaldi.

Cris.Degni

ULTIME NEWS