Pubblicato il

Politica e denunce: il caso socialisti

Potrebbe finire già  da domani sul tavolo della magistratura il caso scoppiato, nelle fila del garofano, sull'utilizzo improprio di nome e simbolo dei socialisti uniti.

La goccia che ha fatto traboccare il vaso è stato l'ennesimo comunicato, arrivato oggi, in cui il comitato comunale del Nuovo Psi bacchettava pesantemente gli esponenti locali dello Sdi.

Il comunicato però, a detta degli interessati, sarebbe un vero e proprio falso e non proverrebbe dal comitato comunale del Nuovo Psi. Di qui la decisione, già  in cantiere e poi maturata, di ricorrere alle vie legali.

Non è quello di oggi il primo caso infatti di questo genere. Alcuni giorni fa, una nota a firma di Unità  Socialista'' criticava aspramente la scelta di proporre Antonietta Urbani come candidato sindaco da sottoporre al tavolo dell'Unione. Anche qui, dopo il comunicato, Sdi e Nuovo Psi avevano disconosciuto la provenienza della nota esprimendo il loro disappunto e diffidando chiunque dall'uso improprio di nome e simboli dei Socialisti.

ULTIME NEWS