Pubblicato il

Premio di Qualità  per il ''Museo del Mare e della Navigazione''

NULL

NULL

di ROMINA MOSCONI



SANTA MARINELLA Il ˜Museo del Mare e della Navigazione'' è un ˜museo di qualità ''.

La Regione Lazio ha infatti attribuito il prestigioso Premio per marchio di Qualità  al Museo Civico di Santa Marinella. L'importante riconoscimento regionale per l'anno 2006 arriva a coronamento di una pluriennale attività  di ricerca e divulgazione scientifica che il museo conduce sul territorio da oltre dieci anni. Il nuovo allestimento, inaugurato il 10 settembre 2005, si articola in ben sette nuove sale che ospitano oltre cento reperti distribuiti lungo un percorso espositivo e didattico che introduce il visitatore al tema dell'archeologia subacquea e della navigazione antica illustrando diversi aspetti interessanti della vita sul mare e per il mare. Il museo, nato soprattuto grazie all'instancabile lavoro del direttore Flavio Enei, è destinato a conservare e valorizzare le testimonianze archeologiche provenienti dai fondali del litorale cerite compreso tra Alsium e Centumcellae, con particolare riferimento al porto di Pyrgi. La struttura museale, realizzata in collaborazione con la Soprintendenza Archeologica per il Lazio, La Regione Lazio e la Provincia di Roma, con un taglio decisamente didattico permette di avvicinarsi con semplicità  al mondo degli antichi marinai tramite suggestive ricostruzioni al vero di ambienti e strumentazioni frutto del paziente lavoro di ricerca del Centro Studi Marittimi del museo, in collaborazione con specialisti italiani delle Università  della Tuscia e di Roma Tre, del DRASSM di Marsiglia e del Centro Camille-Jiullian dell'Università  di Aix En Provence. Una formula innovativa di gestione pubblico-privata consente il buon funzionamento dei servizi didattici e culturali collegati al museo. L'indubbio successo delle attività  didattiche e di formazione rivolte al mondo della scuola e dell'associazionismo culturale, curate dalla Società  Archeodromo, permette ad oggi l'occupazione di quattro operatori museali tramite un sostanziale autofinanziamento dell'impresa. Una struttura completa che viene a creare un nuovo punto di riferimento scientifico e culturale nel territorio del litorale nord di Roma. L'Assessore alla Cultura

Giuliano Notazio, insieme alla Delegata ai Beni Archeologici, Giovanna Caratelli e il direttore del museo, Flavio Enei, stanno predisponendo per il 25 febbraio una manifestazione cittadina per festeggiare l'evento. Dopo una breve cerimonia presieduta dal Sindaco Tidei, si prevede l'apertura gratuita del museo e dell'itinerario di vista Pyrgi ed il Castello di Santa Severa, una tavola rotonda dedicata all'archeologia subacquea alla quale parteciperanno ricercatori dell'Università  e della Soprintendenza Archeologica, proiezioni di filmati relativi alle più recenti straordinarie scoperte sottomarine.


ULTIME NEWS