Pubblicato il

Traiano, La Locandiera non convince

LAUna messa in scena tra alti e bassi quella de La locandiera di Carlo Goldoni rappresentata giovedì sera al teatro Traiano. A deludere le scenografie, fondali costituiti da teloni non perfettamente sincronizzati con l'apertura del sipario, ed i costumi, poco in linea con la personalità  frizzante di molti dei personaggi della commedia, a partire dalla locandiera Mirandolina. Questa, portata in scena da Mascia Musy, è stata caratterizzata, nella regia di Giancarlo Cobelli come la futura incarnazione di una intraprendente donna d'affari, che spalanca la finestra al nuovo secolo e ne scaraventa fuori merletti e parrucche, reperti di un Settecento in agonia. Fra i primi grandi caratteri femminili disegnati da Goldoni, La Locandiera possiede una centralità  e una notorietà  indiscusse che in questo allestimento non sono state sfruttate a pieno.

ULTIME NEWS