Pubblicato il

Via Rucellai, alta tensione in Comune

NULL

NULL

SANTA MARINELLA I Carabinieri di Civitavecchia escludono tassativamente la possibilità  che in questa fase dell'inchiesta esistano comunicazioni giudiziarie a carico di persone diverse dal titolare dell'impresa che stava eseguendo i lavori in via Rucellai o degli operai sorpresi a lavorare senza permesso di soggiorno. Il riserbo degli uffici comunali è ancora altissimo, stesso atteggiamento da parte dell'amministrazione comunale e degli inquirenti. Per questo motivo le voci, più o meno fondate, si rincorrono e si accavallano. I Carabinieri escludono anche la possibilità  di un rapido dissequestro della struttura. Naturalmente gli uomini del Maggiore Cavallo hanno provveduto a consegnare alla Procura di Civitavecchia tutto il carteggio degli atti relativi al blitz dei giorni scorsi. Ora la magistratura sta valutando le posizioni delle persone e le prove raccolte. Dalla situazione di apparente tranquillità  intorno a tutta la questione, che sembrerebbe originata da una segnalazione di alcuni cittadini di Santa Marinella, potrebbe come è già  successo scatenarsi una tempesta. Venanzo Bianchi, capogruppo consiliare di minoranza, torna sull'accaduto. Riteniamo che la responsabilità  di aver utilizzato personale non in regola sia tutta della ditta e che dovrebbe essere motivo di esclusione da qualsiasi altro lavoro appaltato dall’amministrazione, ma che riteniamo offensivo dell’intelligenza altrui voler far credere che i lavori sono iniziati in buona fede. Chi per conto dell’Amministrazione ha ordinato i lavori in modo irregolare abbia il coraggio di assumersi la responsabilità  del proprio operato. Secondo Bianchi quanto successo è anche frutto della sovrapposizione di competenze ed incarichi generato dalla nomina di un grande numero di delegati e consulenti.
Cris.Degni

ULTIME NEWS