Pubblicato il

Via Rucellai, bocche cucite in Comune

NULL

NULL

SANTA MARINELLA Bocche cucite negli uffici comunali riguardo alla vicenda del sequestro del cantiere di via Rucellai. Molti comunque ancora non riescono a comprendere come un'impresa abbia potuto iniziare e proseguire lavori all'interno della cinta cittadina senza alcuna autorizzazione, nemmeno il consenso degli uffici, anche se la cosa sembra sgonfiarsi, ridotta alla mancanza di qualche firma su documenti già  pronti. Quello che ha sorpreso i cittadini è stato lo scollamento che lo stesso sindaco Pietro Tidei ha dichiarato esistere tra gli uffici e l'amministrazione comunale. Le dichiarazioni del sindaco sono state categoriche e tempestivamente è iniziata l'istruttoria interna che in breve termine metterà  alla luce dove la macchina amministrativa ha fallito nel processo di verifica dei lavori. Nessuna dichiarazione sull'esito dell' inchiesta arriva nemmeno dagli assessori competenti. La sensazione è naturalmente che nessuno voglia interferire con le indagini in corso condotte dai carabinieri della compagnia di Civitavecchia. Molte sono le opere che la nuova amministrazione intende avviare nei prossimi mesi. Il fatto che in un cantiere all'aperto, in luogo dove transitano centinaia di persone ogni giorno siano stati impiegati lavoratori non regolarmente assunti ma nemmeno in possesso dei requisiti legali per permanere nello stato lascia ad intendere che alcuni meccanismi di selezione e controllo debbano essere ancora perfettamente rodati. La normative attuali, tra tutte la legge Biagi e la legge Merloni, non esimono da responsabilità  non solo i dirigenti comunali ma anche gli organi amministrativi. Questa la ragione del categorico intervento del sindaco Tidei..
Cris.Degni

ULTIME NEWS