Pubblicato il

«Ecco come lavoriamo in Afghanistan»

«Ecco come lavoriamo in Afghanistan»

Il tenente colonnello Valzano spiega il compito dell’11° rgt trasmissioni. Mentre l’assise vota il ritiro, un’unità civitavecchiese opera ad Herat

CIVITAVECCHIA – Mentre il consiglio comunale vota per il ritiro dei nostri militari dagli scenari di guerra, in Afghanistan c’è invece l’11° reggimento trasmissioni, proprio di Civitavecchia, che prosegue la sua missione. A spiegare quali sono i compiti dell’unità civitavecchiese è il tenente colonnello Alessandro Valzano, che comanda il reggimento. «L’unità che comando è denominata Joint Task Force C4 e ha il compito principale di garantire l’efficienza del sistema di comunicazioni all’interno dell’area delle operazioni in cui opera il contingente italiano del Regional Command West, vasta come il Nord Italia. Assicuriamo il cosiddetto ‘Comando e Controllo’ nelle attività di pianificazione e di esecuzione delle operazioni. La mia unità assicura anche il funzionamento dei collegamenti satellitari con la Madrepatria nonchè l’efficienza degli assetti informatici e delle telecomunicazioni di tutte le unità dipendenti». L’11° reggimento trasmissioni non è nuovo a missioni in Afghanistan: quali cambiamenti avete trovato dalla vostra ultima esperienza? «Il reggimento si trova ad operare qui in Afghanistan per la decima volta e per molti di noi non è certamente il primo impegno in questa terra così lontana dall’Italia. La percezione che abbiamo è quella di trovarci in un momento delicato e cruciale del cosiddetto ‘processo di transizione’, che prevede la completa assunzione di responsabilità delle istituzioni locali entro la fine del 2014».

ULTIME NEWS