Pubblicato il

‘‘Uniti nella biodiversità’’: se ne parla oggi a S. Marinella

Intanto bilancio positivo del mercatino dei produttori

Intanto bilancio positivo del mercatino dei produttori

SANTA MARINELLA – Si terrà oggi alle 17 all’Hotel Le Naiadi Molo 21 di Lungomare Marconi, la conferenza dal tema: ‘‘Uniti nella Biodiversità’’ per la valorizzazione del territorio dell’Alto Lazio. Obiettivo del convegno è quello di far conoscere le opportunità di rilancio e di valorizzazione delle peculiari produzioni locali, volano indispensabile per la ripresa economica di piccole e medie imprese. Interverranno il dottor Stefano Cocchi esperto di Biodiversità e delle opportunità economiche che questa può offrire per lo sviluppo del territorio, il dottor Enrico Ceccarelli, erborista che spiegherà, attraverso l’analisi della vegetazione autoctona, le loro proprietà nutrizionali e farmaceutiche, la dottoressa Simona Gaudi biologa molecolare, che tratterà l’importanza della variabilità genomica con le sue ripercussioni economiche e sociali. All’incontro  parteciperanno il candidato sindaco Massimiliano Fronti, rappresentanti della società civile, amministratori e produttori locali. Al  termine dell’incontro verrà offerto un aperitivo con prodotti tipici della gastronomia locale. Ed a tre mesi dalla sua nascita è positivo il bilancio del Mercatino dei produttori agricoli della città. Avviato nel mese di febbraio dalla Pro Loco di Santa Marinella e in collaborazione con l’associazione Ar.Co. la piccola fiera si tiene ogni sabato dalle 7 alle 13 nell’area del Parco Cuffaro. Sono tanti gli agricoltori che vendono direttamente i loro prodotti negli stand. Con l’obiettivo di offrire un’opportunità di sviluppo e di promozione ad un numero sempre più ampio di produttori agricoli, è stato infatti stabilito che al farmers market gli agricoltori possano vendere anche i prodotti di altre aziende agricole presenti nel territorio della provincia di Roma o dei Comuni con essa confinanti. Gli agricoltori hanno riscontrato una buona affluenza di acquirenti, che al farmers market possono trovare ortaggi, frutta, prodotti biologici, formaggi, salumi, olio, vino, miele e confetture, tutto a “km zero”. «Per il futuro l’obiettivo è spingere sulla promozione e la diffusione dei prodotti freschi e stagionali legati al territorio – dice il presidente della Pro Loco Raffaele Salerno – coinvolgendo ad esempio anche le scuole in attività didattiche e di educazione alimentare». (Gi.Ba.)

ULTIME NEWS