Pubblicato il

Accademici cinesi in visita al Consorzio di Bonifica della Maremma Etrusca

TARQUINIA. Il professor Li Zhon e il dottor Ren Changquing, della Chinese Academy of Social Sciences di Pechino, hanno svolto dei sopralluoghi presso le strutture dell’Ente per conoscere le tecniche agricole locali e la gestione delle risorse idriche

TARQUINIA. Il professor Li Zhon e il dottor Ren Changquing, della Chinese Academy of Social Sciences di Pechino, hanno svolto dei sopralluoghi presso le strutture dell’Ente per conoscere le tecniche agricole locali e la gestione delle risorse idriche

TARQUINIA – Cinesi in visita al Consorzio di Bonifica della Maremma Etrusca di Tarquinia. Martedì scorso il professor Li Zhon e il dottor Ren Changquing, della Chinese Academy of Social Sciences di Pechino, hanno visitato la sede del Consorzio, accompagnati dal direttore generale e dalla responsabile del servizio ambiente e risorse naturali in agricoltura di Inea (Istituto nazionale di economia agraria) professor Alberto Manelli e la dottoressa Raffaella Zucaro e dal presidente di Anbi (Associazione Nazionale Bonifiche Irrigazioni) dottor Massimo Gargano. Guidata dal presidente e dal direttore del Consorzio Vincenzo Fava e ingegner Sergio Pisarri, la delegazione ha svolto dei sopralluoghi presso il centro di vinificazione e le coltivazioni ortofrutticole dell’azienda Agricola Sant’Isidoro di Tarquinia e il frantoio oleario dell’Azienda Cerro Sughero di Laura De Parri a Canino. Molto interessanti sono state anche le visite alla Cantina Sociale Cooperativa di Tarquinia che ha offerto degustazioni dei migliori vini in produzione, alle stazioni di pompaggio degli impianti irrigui nella Piana di Tarquinia e alla diga sul torrente Timone in località Madonna delle Mosse, tutte opere gestite dal Consorzio. Al termine della giornata gli accademici hanno espresso gratitudine per l’ospitalità e gli importanti spunti di lavoro ricavati dalla visita. Il professor Li Zhon e il dottor Ren Chanquing sono in Italia su invito dell’Inea, per visitare il nostro Paese e trarre spunti per la loro attività di ricerca, volta essenzialmente a risolvere i problemi di qualità delle acque per uso umano e agricolo, di agricoltura ecocompatibile e sicurezza alimentare. La Chinese Academy of Social Sciences di Pechino, fondata nel 1997, è la prima e più completa organizzazione avente il compito di far progredire e innovare le più diverse attività della Cina: da quelle letterarie, filosofiche e sociologiche fino all’istruzione, all’urbanistica, all’ambiente e alle attività economiche in genere.

ULTIME NEWS