Pubblicato il

AeL e Piendibene: Basta alle edificazioni selvagge

«Deve essere la politica, accogliendo le istanze dei cittadini, ad adottare le linee guida dell'urbanistica e non gli operatori del mercato». Questo il grido d'allarme lanciato dalla lista civica Ambiente e Lavoro che giungerà  presto in Consiglio Comunale per voce del capogruppo dell'Unione di Progresso Marco Piendibene. Sarà  infatti presentata la proposta di delibera sulla Variante 32 al PRG, per la tutela del patrimonio architettonico e la salvaguardia dell'armonia urbanistica. «Un contributo fattivo e propositivo, aperto al confronto e all'inserimento di correzioni – ha spiegato oggi pomeriggio Piendibene nel corso di un incontro a via Adige – allo stesso tempo uno strumento di riflessione per il massimo organo cittadino perchè si approvi questa proposta o se ne elabori un'altra». All'attenzione di AeL, presente con Gabriella Rossi e Vittorio Petrelli, e del consigliere comunale le situazioni di edificabilità  «che mal si coniugano con l'ambiente in cui si inseriscono. E' necessario porre degli argini – hanno aggiunto – per far si che non vengano costruiti mostri in cemento». La proposta potrebbe essere quella di imporre che un palazzo in via di costruzione non superi l'altezza media degli edifici circostanti. «Ogni proposta di costruzione deve poi passare necessariamente al vaglio del consiglio comunale – ha sottolineato Piendibene – perchè l'organo recuperi la sua vocazione all'indirizzo e al controllo. Vogliamo essere costruttivi, opponendoci al fatalismo'' dello stesso assessore all'Urbanistica che si adagia alle situazioni esistenti senza interpretare le esigenze dei cittadini». All'incontro era presente anche il diessino Roberto Tamagnini il quale, da ex assessore, ha proposto di ospitare nell'area di via Adige l'hospice oncologico. «Sarebbe il posto ideale – ha spiegato – e non ci sarebbero problemi. Secondo indiscrezioni il proprietario del terreno su cui dovrebbe sorgere, quello di fronte al San Paolo, avrebbe chiesto in cambio ulteriori cubature per edificare, circa 20mila mq».


Lotta all’edificazione selvaggia – Intervista Marco Piendibene

ULTIME NEWS