Pubblicato il

Assemblea sulla Mediana: toni accesi e poche proposte concrete

Polemiche e discussioni tra l'assessore ai Lavori Pubblici, i rappresentanti delle circoscrizioni ed i residenti intervenuti. Intanto la Seconda suggerisce una nuova rotatoria su via della Polveriera

Polemiche e discussioni tra l'assessore ai Lavori Pubblici, i rappresentanti delle circoscrizioni ed i residenti intervenuti. Intanto la Seconda suggerisce una nuova rotatoria su via della Polveriera

Toni concitati e vibranti, a dimostrazione della delicatezza e dell'importanza di un problema che, come sottolineato dall'assessore ai Lavori Pubblici Sandro De Paolis, deve trovare un'immediata soluzione. Lunedì sera, nel corso di un consiglio intercircoscrizionale aperto, si è discusso a lungo sul futuro della Mediana, ma la situazione sembrava poter degenerare da un momento all'altro. Parole grosse, accesi scambi di battute, in particolar modo quando ad essere interessato dal dibattito è stato l'incrocio con via della Polveriera e relativo impianto semaforico, giudicato pericoloso. Oltre all'assessore De Paolis erano presenti i presidenti del I, II e IV organo decentrato, rispettivamente Pietro Cozzi, Mauro Gentili e Raffaella Bomboi, oltre ad altri consiglieri circoscrizionali, il direttore dei lavori, ing. Flaminia Tosini, ed una folta ed «agguerrita» delegazione di residenti dei quartieri interessati. C'era chi puntava su una chiusura della Mediana, come il consigliere circoscrizionale Marco Renzi, nonostante un atto di indirizzo proprio della sua circoscrizione fosse centrato sul mantenimento dell'apertura dell'importante arteria cittadina, proponendo una rotatoria a sostituzione del semaforo. Rotatoria accompagnata, se possibile, anche da un sottopassaggio o da un passaggio pedonale sopraelevato, come suggerito anche da De Paolis. Chi, come i residenti del quartiere di Poligono del Genio e di via della Polveriera, premevano per un'intera riapertura della strada perchà© si sentono ghettizzati ed impossibilitati ad entrare ed uscire tranquillamente dal quartiere. Altri, come lo stesso assessore ed i presidenti circoscrizionali Cozzi e Bomboi, miravano a riportare la Mediana alla sua finalità  originaria: quella cioè di strada a scorrimento veloce, come da progetto iniziale Tante parole ma, alla fine della riunione, poche proposte concrete. Dal Comune promettono di lavorare per cercare di venire incontro alle diverse esigenze, ribadendo però un secco «no» alla chiusura della strada.

ULTIME NEWS