Pubblicato il

Authority, Consiglio aperto col Governo <br />

La conferenza dei capigruppo accoglie la proposta di Balloni e Santu. La seduta sarà fissata a settembre e saranno invitati i rappresentanti degli enti interessati alla nomina: i Ministri, i presidenti della Regione e delle Province e le Camere di Commercio.

La conferenza dei capigruppo accoglie la proposta di Balloni e Santu. La seduta sarà fissata a settembre e saranno invitati i rappresentanti degli enti interessati alla nomina: i Ministri, i presidenti della Regione e delle Province e le Camere di Commercio.

di GIANTELEMACO PERTICARA’

Si svolgerà entro i primi dieci giorni di settembre il consiglio comunale aperto sul tema della portualità. Ma si saprà soltanto domani la data certa, nel corso della prossima conferenza dei capigruppo. Nella seduta di ieri, infatti, si è discusso della proposta avanzata dai consiglieri del Polo Civico, Alvaro Balloni e Mario Santu nel corso dell’ultimo consiglio comunale. L’obiettivo è quello di un’assise pubblica alla quale invitare le diverse istituzioni del territorio, ma anche quelle nazionali competenti. Si parla quindi del Presidente del Consiglio Romano Prodi e dei Ministri ai Trasporti e alle Infrastrutture, del presidente della Regioni Lazio, Piero Marrazzo, di quelli delle Province di Roma, Viterbo e Latina, rispettivamente Enrico Gasbarra, Alessandro Mazzoli ed Armando Cusani, con i rispettivi assessori competenti. Ma anche i rappresentanti delle Camere di Commercio delle tre province, dei comuni interessati, delle forze sociali e sindacali del territorio. Una proposta, quella che vede in Alvaro Balloni il primo firmatario, accolta con fermezza soprattutto dall’opposizione che, in un certo qual modo, si è vista esclusa dalla discussione che ha portato il Pincio alla formulazione dei nomi per l’indicazione del futuro presidente dell’Autorità Portuale. Il Comune ha deciso per Pietro Tidei e Roberto Biscardini, sostenuti dai Ds e dai Socialisti, senza il parere della Margherita che non ha espresso la propria preferenza. Anche la maggioranza ha dimostrato però una certa apertura verso questo consiglio comunale, considerata forse la delicata questione che si andrà a trattare e che ha portato ad escludere il periodo estivo, con rischio di scarsa partecipazione, per la sua convocazione.

ULTIME NEWS