Pubblicato il

Barca in avaria: Fiamme Gialle e Guardia Costiera salvano una famiglia di ritorno dalle vacanze

Stavano per schiantarsi contro la barriera frangiflutti del porto a causa dell'improvviso peggioramento delle condizioni del mare, ma sono stati tratti in salvo dal repentino intervento della Guardia Costiera, delle Fiamme Gialle e di una squadra di ormeggiatori. Un'imbarcazione da diporto di circa 10 metri stava infatti tornando dalla Corsica, dirigendosi a Riva di Traiano, quando ha lanciato un disperato sos. I quattro occupanti, tra cui una donna ed un impaurito bambino di soli sei anni, non erano più in grado di governare un'avaria al motore e al timone per le difficili condizioni meteo marine. Subito un pattugliatore d'altura della Guardia di Finanza, impegnato in servizio di anticontrabbando ed una motovedetta della Guardia Costiera che qualche ora prima aveva già  recuperato un'unità  di diporto in avaria per problemi al motore con a bordo due adulti e tre bambini, sono intervenute per trarre in salvo la barca. Ripetuti i tentativi andati falliti di afferrare l'imbarcazione da diporto. Così quando la squadra della sezione navale della GdF si stava preparando a tuffarsi in mare e tentare così il tutto per tutto, con un'ultima manovra si è cercato con successo di far giungere ai malcapitati una cima da rimorchio, riuscendo così ad accompagnarli in acque più sicure. I primi ad essere stati recuperati a bordo della nave militare sono stati il bimbo e la sua mamma.

ULTIME NEWS