Pubblicato il

Cerasa: «Luciani non merita di stare in Regione»

«Come Presidente del Consiglio Comunale di Civitavecchia mi sento di chiedere se il comportamento Consigliere Luciani non debba portare alle dimissioni dall'esercizio delle sue funzioni che ha dimostrato di non sapere gestire con l'equilibrio doveroso in chi sa di rappresentare una importante istituzione come la Regione e un partito politico nazionale come Rifondazione Comunista».

Questo il passo saliente di una lettera che Tiziano Cerasa ha scritto al presidente della Regione Lazio Piero Marrazzo e al segretario nazionale del Prc Franco Giordano sui fatti accaduti al consiglio sul porto.

«Il consigliere Regionale Enrico Luciani « scrive Cerasa – che ha parlato all'assemblea con la qualifica al lui spettante di Presidente della Commissione Regionale Trasporti, anzichà© assumere un atteggiamento consono al suo alto incarico e, quindi affrontare soprattutto il merito dei problemi, con toni esagitati e tribunizi sollecitava una parte della platea a scagliarsi contro il Presidente dell'assemblea con invettive indecorose che suscitavano la reazione di altri settori della platea».

Cerasa poi si stupisce che il rappresentante più qualificato del PRC, il Consigliere Regionale Enrico Luciani, abbia proposto di confermare alla guida dell'Autorità  Portuale, ormai scaduta e che deve essere prossimamente rinnovata, proprio l'attuale presidente Gianni Moscherini nominato a suo tempo dal fascista Storace di cui è stato per anni un fedele alleato».

Sull'uscita di Cerasa, che non mancherà  certo di susitare polemiche, è intato intervenuta la margherita che, in una nota a firma del coordinatore Valentino Carluccio, senza commentare nel merito i contenuti, chiede una riunione di maggioranza rilevando che «Ci sono problemi che che meritano di essere affrontati nella giusta sede con assoluta decisione anche per mettere fine ad una situazione di grave disagio anche all'interno della maggioranza e che sta facendo mancare al sindaco a alla giunta quella serenità  a svolgere l'azione di governo».

ULTIME NEWS