Pubblicato il

«Per la superstrada non c'è un centesimo»

Annuncio-verità  del ministro Antonio Di Pietro a Viterbo sulle opere della Tuscia: «Servono altri 430 milioni per la Civitavecchia-Orte, ma non ci sono risorse». Da rivedere tutti i progetti in Legge Obiettivo: i soldi saranno concentrati sulle priorità  strategiche per il Paese

Annuncio-verità  del ministro Antonio Di Pietro a Viterbo sulle opere della Tuscia: «Servono altri 430 milioni per la Civitavecchia-Orte, ma non ci sono risorse». Da rivedere tutti i progetti in Legge Obiettivo: i soldi saranno concentrati sulle priorità  strategiche per il Paese

«Non c'à© un centesimo nà© per la Cassia nà© per la superstrada Viterbo-Civitavecchia. Dell'apertura al traffico civile dell'aeroporto militare di Viterbo, al ministero non c'à© nemmeno il progetto. Sono venuto con il ministro Giuseppe Fioroni per fare un'operazione verità . E' la prima tappa di un giro che ci porterà  in tutt'Italia a spiegare alla gente cosa abbiamo, anzi cosa non abbiamo trovato al ministero delle infrastrutture». Lo ha detto oggi il ministro Antonio Di Pietro parlando nella prefettura di Viterbo ad un'assemblea formata da amministratori locali, sindacalisti, organizzazioni di categoria e imprenditori. «Per la superstrada Orte Viterbo Civitavecchia – prosegue Di Pietro – sono indicati i costi per ognuno dei tre lotti che mancano al completamento, per una cifra complessiva di 430 milioni di euro, ma c'à© anche scritto che non vi sono finanziamenti disponibili. E nemmeno nel corso della legislatura appena iniziata sarà  possibile reperire fondi statali per queste ed altre opere, come ad esempio l'Aurelia».

«Dobbiamo rivedere completamente tutti i progetti inseriti nella legge obiettivo – ha concluso il ministro – individuare un numero ristretto di priorità , che siano strategiche per tutta Italia, e concentrare su quelle le poche risorse disponibili».

ULTIME NEWS