Pubblicato il

Stop al randagismo: ci pensa il Comune

Entra nel vivo la campagna di prevenzione del randagismo e vagantismo canino e felino, promossa dall'Area Tutela Ambientale del Comune in collaborazione con la Asl Roma F.

Un modo per combattere un fenomeno vergognoso contro il quale il Pincio ha investito ben 30.000 euro. Denaro questo, ha spiegato l'assessore alle Politiche Ambientali Diego Michelli, utilizzato soprattutto per l'acquisto dei microchip da installare negli animali, così che in caso di smarrimento possa immediatamente esserne individuato il padrone, e per la campagna di informazione e sensibilizzazione. Quest'ultima passa attraverso l'affissione di manifesti e locandine e la diffusione di uno spot, girato alla Marina. «Il progetto – ha invece detto la biologa dell'Area Tutela Ambiente Anna Baldacci – si divide in due fasi. La prima è quella pubblicitaria e della diffusione delle informazioni, mentre la seconda è quella operativa e prevede l'installazione del microchip nell'animale, l'iscrizione all'anagrafe canina e l'eventuale sterilizzazione, se richiesta dal proprietario a titolo completamente gratuito». Proprio questa è, secondo i promotori della campagna la chiave per combattere il randagismo. Nello spot infatti si invitano i possessori di animali domestici a provvedere alla loro sterilizzazione, nel caso in cui non si fosse certi di poter mantenere tutti i cuccioli e di contribuire così, vista l'opportunità  di un intervento gratuito presso l'ambulatorio veterinario della Asl di via Molise 12 (il medico incaricato è il dottor Mauro Guerrini), a porre fine al fenomeno del randagismo, che fa registrare circa 70 abbandoni l'anno. La biologa Baldacci ha anche colto l'occasione per snocciolare gli altri dati, secondo i quali a carico del Comune ci sono oggi circa 220 animali, 150 dei quali ricoverati presso il canile comunale, «struttura molto ben tenuta grazie all'impegno dei volontari», mentre i restanti 70 sono a Bracciano o all'Hotel Cani e Gatti di Roma, per un costo di circa 120.000 euro l'anno. L'assessore Michelli ha invece lanciato un appello per l'adozione dei cani presenti al canile ed ha preannunciato che in materia di abbandoni scatterà  presto la tolleranza zero.

ULTIME NEWS