Pubblicato il

«Questo accampamento non lo vogliamo»

CIVITAVECCHIA – I residenti di Zampa d’Agnello non ce la fanno più. Quell’insediamento abusivo «di zingari» non lo tollerano affatto. E così, per la quarta volta, come loro stessi sottolineano, tornano a presentare un esposto al primo cittadino. «Faremo di tutto per evitare che l’insediamento abusivo di zingari – scrivono – diventi una cosa normale all’interno del nostro quartiere». E ripongono le loro speranze nell’insediamento al comando della Polizia locale del generale Rotondi, augurandosi «che porti una spinta di dinamismo ed efficacia dovuta all’esperienza accumilata nei precedenti incarichi nell’arma dei Carabinieri e che fino ad oggi non abbiamo riscontrato nei predecessori che si sono dimostrati incapaci e incompetenti». Tanto da permettere che quell’insediamento si espandesse. E criticano anche Tidei che «predente le tasse, aumenti per salvare società, inaugura la Marina con i fuochi d’artificio e noi dobbiamo subire questa violenza ogni giorno». Per non parlare poi delle condizioni igienico sanitarie diventate «insostenibili»: «La sporcizia accumulata, i soggetti che circolano nei pressi, i bisogni fatti all’aperto, i fuochi accesi bruciando di tutto». E ammettono: «Ci sentiamo abbandonati».

ULTIME NEWS