Pubblicato il

Eutanasia: il consigliere comunale Gentili sostiene la proposta di legge

TARQUINIA – Il consigliere comunale del PD Marco Gentili esprime sostegno alla proposta di legge d’iniziativa popolare sull’eutanasia, con il diritto di scegliere sulla propria vita e sulla propria morte, e ai sei referendum di www.cambiamonoi.it, riguardanti l’abolizione del finanziamento pubblico ai partiti, la modifica della legge sull’otto per mille, l’immigrazione, il divorzio breve e la depenalizzazione del possesso di piccole quantità di droghe leggere. «Sabato 8 giugno, siamo riusciti a tenere anche a Tarquinia il banchetto per raccogliere firme sulla proposta di legge d’iniziativa popolare per il rifiuto dei trattamenti sanitari e per la liceità dell’eutanasia partita il 15 marzo, attraverso il portale www.eutanasialegale.it, e promossa dall’associazione “Luca Coscioni”. – afferma il consigliere comunale Gentili – L’appuntamento sarà rinnovato nelle prossime settimane con la partecipazione di Gianluca Telari, esponente dei Radicali Italiani. Da attivista e membro del consiglio generale dell’associazione “Luca Coscioni”, vorrei ricordare che i casi eclatanti di Luca Coscioni, Piergiorgio Welby ed Eluana Englaro, hanno visto le Istituzioni molte volte assenti e incuranti della tutela della dignità umana. Liberi di scegliere, fino alla fine. Dopo aborto e divorzio, l’eutanasia rappresenta la nuova frontiera di chi si batte per i diritti civili in Italia. Ci rimangono meno di quattro mesi di tempo per raccogliere almeno 50mila firme per portare la proposta in Parlamento e aprire una più ampia discussione. Per firmare i quesiti referendari, invece, i cittadini potranno rivolgersi fino a metà settembre agli uffici dei servizi demografici ed elettorali (piazza Giacomo Matteotti n. 2 e n. 4): dal lunedì al mercoledì, dalle ore 8.00 alle ore 11.00, e il giovedì e il sabato, dalle ore 11.00 alle ore 14.00. I sei quesiti referendari sono promossi dai Radicali Italiani e sostenuti da vari esponenti Pd, come il ministro dell’Integrazione Cécile Kyenge, e da altri partiti come Sinistra Ecologia e Libertà e il partito Socialista».

 

ULTIME NEWS