Pubblicato il

Sanità, Aduc: "Ci sono troppe Asl sul territorio"

CIVITAVECCHIA – «Occorre diminuire le Asl e accorparle con le Aziende ospedaliere». La sollecitazione al presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, arriva dall’Aduc (associazione per i diritti degli utenti e consumatori). «La Regione Lazio – spiega – ha un bilancio essenzialmente assorbito dalla spesa sanitaria: il 75%. Nella Regione ci sono qualcosa come 12 Asl, 4 Aziende ospedaliere, un istituto fisioterapico ospedaliero, un istituto nazionale malattie infettive, 2 policlinici pubblici e uno religioso, un istituto scientifico religioso e vari istituti di ricovero e cura a carattere scientifico. Una miriade di strutture». E per l’associazione risulta difficile «credere che tutto ciò crei servizi adeguati per il cittadino, mentre è più facile pensare che la lottizzazione partitica la fa da padrona. Il ‘‘buco’’ sanitario preoccupa gli assessori regionali alla Salute e al Bilancio. Occorre razionalizzare le uscite». E dall’Aduc chiedono: «Perché tante Asl e aziende ospedaliere e altre strutture sanitarie? Se ne potrebbe ridurre il numero e risparmiare. Si pensi che per il 118 – continua l’Aduc – il servizio di ambulanze, esistono ben 7 centrali operative, una regionale, una ciascuna delle 4 Province e due per Roma e Provincia e una per l’elisoccorso. Ciascuna con il proprio direttore. Tutte queste Asl – incalza l’Aduc – servono? Abbiamo dei dubbi».

ULTIME NEWS