Pubblicato il

Assistenza ai bambini per i villeggianti di S. Severa

Roberto Massai, dell’associazione sportiva dilettantistica Medaglie d’oro, spiega il progetto Il servizio si svolge presso la spiaggia libera attrezzata situata tra il Barracuda e l’Oasi e riguarda bimbi dai 3 ai 5 anni

Roberto Massai, dell’associazione sportiva dilettantistica Medaglie d’oro, spiega il progetto Il servizio si svolge presso la spiaggia libera attrezzata situata tra il Barracuda e l’Oasi e riguarda bimbi dai 3 ai 5 anni

SANTA SEVERA – Anche quest’anno, i numerosi villeggianti che decideranno di trascorrere le vacanze nella frazione santamarinellese, potranno usufruire di un importante servizio di assistenza ai bambini.
Per coloro che non possono portare i loro figli in un asilo nido, che spesso chiede tariffe impossibili per poter andare a fare il bagno senza la necessità di dover stare sempre sotto l’ombrellone a controllare il pargolo, c’è un’associazione che fornisce un servizio alternativo ma certamente più gratificante per i bambini perché saranno assistiti da personale qualificato in un tratto di spiaggia libera molto sicura e affidabile. A spiegare il progetto è il presidente dell’associazione Sportiva Dilettantistica Medaglie D’Oro, Roberto Massai che, dopo aver ottenuto il nulla osta del Comune per poter avere a disposizione per cinque giorni a settimana la spiaggia libera attrezzata posta tra gli stabilimenti balneari del Barracuda e l’Oasi, ha deciso di venire incontro alle esigenze delle famiglie ospiti di Santa Severa che hanno un bambino dai 3 ai 5 anni, di poter andare tranquillamente al mare lasciando i propri figli ad un gruppo di operatori specializzati che li accudiranno dal mattino alle 8,30 fino alle 16. “Andiamo a rispolverare la vecchia tradizione della colonia estiva che a Santa Severa ha conosciuto un boom incredibile negli anni che vanno dal 1970 al 2000 grazie alle suore – dice Roberto Massai – Avremo un operatore ogni sette bambini che potranno fare attività ludica, disegnare, fare il bagno in una tratto di spiaggia sicura e poi tornare a casa nel pomeriggio. I bambini verranno presi a casa il mattino da personale riconoscibile da un tesserino speciale, portati in spiaggia e controllati minuziosamente dagli operatori fino al pomeriggio, usufruiranno del pasto in una mensa del posto e potranno anche riposare”. Grazie alla disponibilità di Pino Riccioni, gestore dello stabilimento Il Barracuda, i ragazzi saranno assistiti dai bagnini, da un’infermeria sempre presente e da attrezzature di emergenza. “Ringrazio Pino Riccioni per la sua disponibilità – conclude Massai – e l’amministrazione comunale nel nome del sindaco Roberto Bacheca per la concessione della spiaggia libera”. La colonia prenderà il via il 24 giugno e chiuderà i battenti il 30 agosto.
Gi.Ba.

ULTIME NEWS