Pubblicato il

Nuova giunta: Bronzolino ai Lavori pubblici

Nuova giunta: Bronzolino ai Lavori pubblici

SANTA MARINELLA. L’esponente della lista Lazio in movimento in pole position per uno dei ruoli più importanti Secondo quanto emerso dalla prima riunione Annamaria Romitelli dovrebbe gestire la Pubblica istruzione. Per Roberto Marongiu, invece, in ballo l’Urbanistica. Nell’esecutivo anche Giampiero Rossanese. Quasi completate le deleghe: alla Befani la Cultura, a Marcozzi il Turismo

di GIAMPIERO BALDI

SANTA MARINELLA – Nonostante il mutismo assoluto che ‘‘risuona’’ dalla sede comunale di via Rucellai, comincia a denotarsi la composizione della nuova giunta comunale e gli assegnatari delle deleghe. Il sindaco Roberto Bacheca, appena tornato dalle vacanze, si è messo al lavoro per cercare di far quadrare i conti, nella speranza che tutte le componenti politiche che sono state protagoniste della riconferma del primo cittadino, siano rappresentate sia in giunta che negli incarichi non esecutivi. Le difficoltà di Bacheca sono proprio quelle che nessun consigliere comunale eletto intende lasciare il posto nell’assise pubblica per avere un assessorato, ed è per questo che ricorrerà a collaboratori esterni. Dopo aver nominato l’architetto Carlo Pisacane della lista Bacheca Sindaco e non eletto in consiglio comunale nonostante i 128 voti personali come vice sindaco, questi dovrebbe vedersi assegnare anche l’assessorato all’Attuazione del programma di cui, Pisacane, è stato l’estensore in fase preelettorale. L’assessorato ai Lavori pubblici potrebbe essere ad appannaggio di Raffaele Bronzolino, della lista Lazio in Movimento, anche lui fuori dal consiglio avendo ottenuto 108 preferenze. Rispettando le quote rosa che prevedono due assessori donne, sembra che uno dei due posti verrà assegnato a Annamaria Romitelli della Lista Bacheca con 110 voti ricevuti, come assessore alla Pubblica istruzione. Gli altri due rappresentanti della giunta esecutiva dovrebbero uscire dalla riunione in programma domani tra il sindaco e gli esponenti della lista Popolo della Libertà (Cucciniello, Befani, Toppi, Maggi e Marcozzi) che, non volendosi dimettere, probabilmente convoglieranno la loro scelta su due candidati esterni che potrebbero essere Roberto Marongiu e Giampiero Rossanese, il primo come assessore all’Urbanistica, il secondo ancora da stabilire. Comunque, alla Befani verrà assegnata la delega alla Cultura, a Marcozzi quella al Turismo, alla Cucciniello quella ai Servizi sociali, a Toppi quella allo Sport e a Maggi quella alla Raccolta differenziata. A Minghella, invece, il Bilancio, a Passerini i Bandi europei, a Degli Esposti il Tecnologico, a Calvo il Commercio ed infine a Gasparri il Demanio. Per quanto riguarda Eugenio Fratturato, che durante il ballottaggio ha sostenuto il sindaco Bacheca, gli accordi prevedrebbero, qualora i consiglieri di maggioranza fossero d’accordo, una delega ad un esponente del suo gruppo.

ULTIME NEWS