Pubblicato il

Sui Monti della Tolfa arriva finalmente l’ambulanza

Sui Monti della Tolfa arriva finalmente l’ambulanza

Sarà presente nei weekend da sabato e fino al 30 settembre

ALLUMIERE – Dopo tante polemiche e tanti problemi, lettere su lettere non ascoltate, proteste dei cittadini e petizioni che non avevano avuto risconti positivi finalmente sui Monti della Tolfa arriva l’ambulanza del 118 e su Civitavecchia verrà potenziato il servizio delle ambulanze. Grazie alla sinergia operativa tra il coordinatore dell’Unità di Crisi della Prociv di Civitavecchia, Valentino Arillo e la responsabile Ares 118 Annamaria Matarrese e il sostegno dei sindaci di Allumiere, Augusto Battilocchio, di quello di Tolfa Luigi Landi e di quello di Civitavecchia Pietro Tidei e con la collaborazione del Presidente dell’Autorità Portuale Pasqualino Monti da questo sabato e fino al 30 settembre per tutti i fine settimana sarà presente per servire i due comuni collinari di Allumiere e Tolfa un’ambulanza con personale paramedico convenzionato Ares 118; da subito, poi, è giunta una nuova ambulanza a Civitavecchia che servirà per potenziare il servizio sul litorale. «Da un incontro tecnico avuto con l’Ares 118 e tutta l’Unità di Crisi per Estate Sicura 2013, è stato evidenziato il fatto che nei mesi estivi nelle cittadine del comprensorio vi è un incremento del flusso di turisti notevole, sui paesi collinari aumenta in modo esponenziale la presenza di cittadini, talvolta provenienti anche dai paesi limitrofi per partecipare alle sagre, oltre alla presenza dei motociclisti soprattutto nel weekend – ha spiegato il coordinatore dell’Unità di Crisi della Prociv, Valentino Arillo – per questo, grazie anche alla disponibilità del presidente della Cri di Allumiere, Giulia Bonamici che ha messo a disposizione la sede per l’equipaggio 118 che avrà un orario dalle 9 alle 24, siamo riusciti a portare una unità di pronto impiego sui due comuni collinari». Per quanto riguarda Civitavecchia, invece: «Grazie al sostegno dell’Autorità Portuale con il segretario generale Ievolella abbiamo fatto giungere a Civitavecchia un’ulteriore ambulanza ARES118 raggiungendo 3 unità mobili di pronto impiego». La dislocazione all’interno del porto è molto importante perchè come spiega la dottoressa Matarrese: «Oltre ad intervenire subito in caso di soccorso verso i turisti, l’ambulanza dall’interno del porto può raggiungere ogni punto del comprensorio». Soddisfazione è stata espressa da Arillo: «E’ una vittoria in termini operativi, anche se solo per il weekend: basti pensare a tutti gli incidenti che avvengono nei fine settimana sulle strade collinari dove sono coinvolti il più delle volte i centauri e i lunghi tempi di arrivo delle ambulanze provenienti da Civitavecchia, in questo modo abbiamo eliminato i 40 minuti di percorrenza previsti per l’arrivo, adesso è già sul posto pronta ad intervenire». Questa sinergia tra le componenti dell’Unità di Crisi fa parte del progetto del Centro polifunzionale della Protezione civile, un progetto condiviso dai sindaci del comprensorio che si sta portando avanti con gli assessori e i delegati di Civitavecchia e comprensorio. I sindaci e i residenti dei due comuni collinari e il sindaco di Civitavecchia ringraziano Arillo per questo importante obiettivo raggiunto. (Rom. Mos.)

ULTIME NEWS