Pubblicato il

Acqua a Port Utilities, il Tar rigetta la sospensione della delibera di Giunta

CIVITAVECCHIA – Respinta la richiesta di sospensione cautelare della delibera di Giunta 91 del 29 marzo 2013 con cui l’amministrazione Tidei ha portato il pagamento della fornitura d’acqua alla Port Utilities da 0.70 a 2.30 euro. A deciderlo, nella seduta di venerdì scorso, è stato il Tar del Lazio a cui la società interna al porto si era rivolta impugnando l’atto prodotto dall’amministrazione. Per il tribunale amministrativo infatti non esiste alcun ‘‘periculum in mora’’ proprio come scritto nell’ordinanza emessa.
A questo punto, tutto resta come prima. Con i consiglieri comunali d’opposizione che più volte si erano battuti nelle sedute della massima assise cittadina, per evitare «l’ingiustizia» e con la società ‘‘costretta’’ a pagare 2,30 euro al metro cubo per la fornitura idrica all’interno della zona portuale «perché – come aveva più volte tuonato Tidei – non è giusto che il Comune paga 0.80 euro al metro cubo ad Hcs per la fornitura idrica e che lo stesso Comune rivenda l’acqua a 0.70 al metro cubo creando un forte squilibrio tra entrate e uscite».

ULTIME NEWS