Pubblicato il

Un parcheggio tra sporcizia e vetri rotti

CIVITAVECCHIA – «A chi compete la sorveglianza, la cura e la pulizia del parcheggio sotto al bricchetto?». Una domanda che sorge spontanea ai civitavecchiesi che ieri mattina hanno trovato la spiacevole sorpresa. Bottiglie e vetri infranti per terra, bicchieri di carta e tanto altro ricoprivano il parcheggio. Quasi come a voler testimoniare che proprio lì, durante la notte, qualcuno avesse fatto festa. Ma i civitavecchiesi non ci stanno: «Questo è lo stato in cui versa, totale abbandono e degrado. In balia dei vandali e delle coppie che usano questi spazi per i propri momenti di intimità». Senza che nessuno, dall’amministrazione comunale o da Rfi faccia nulla per evitare scempi del genere. E se da un lato si grida alla scarsa sorveglianza dei luoghi, dall’altro c’è chi torna a puntare i riflettori sull’inciviltà di chi compie simili azioni. «A prescindere se sia giusto o no scambiare momenti di intimità in un luogo pubblico – scrivono su Facebook – almeno i fazzoletti e altri rifiuti andateli a gettare nei cestini o cassonetti. Anche questi – proseguono sulla pagina degli Antivandali – sono segni di inciviltà». Insomma, inutile «prendersela solo con i dipendenti di Città Pulita».
So.Be.

ULTIME NEWS