Pubblicato il

Soggiorno estivo per i disabili

Organizzato dal Comune di Santa Marinella e finanziato dalla Regione  

Organizzato dal Comune di Santa Marinella e finanziato dalla Regione  

S. MARINELLA – Anche i disabili hanno diritto a fare le vacanze. Per rendere possibile questo sogno, l’amministrazione comunale ha deciso di organizzare un soggiorno estivo riservato a otto residenti disabili con riconoscimento di invalidità civile e di età compresa tra i 20 e i 50 anni. Queste persone saranno ospiti di Gallinaro, una località in provincia di Frosionone limitrofa all’area laziale del Parco Nazionale d’Abruzzo dal 20 al 27 luglio. Il soggiorno, che verrà realizzato dalla cooperativa sociale Nuova Era sarà gratuito per i partecipanti perché finanziato con fondi regionali. La vacanza prevede la pensione completa presso l’Ostello della Gioventù San Nicola gestito dal Consorzio Valcomino, il trasporto con mezzi ed assistenza adeguati per i disabili, escursioni in montagna accompagnati da assistenti qualificati che vigileranno sul gruppo per l’intera durata del soggiorno. Ci sarà un coordinatore con qualifica di psicologo per la supervisione degli operatori, delle attività e per i rapporti con le famiglie. Si prevede la partecipazione di quattro disabili carrozzati e quattro non. «La disabilità dovrà riguardare handicap fisici o intellettivi – fanno sapere dai servizi sociali del Comune – pertanto verranno esclusi i soggetti affetti da patologie psichiatriche. I beneficiari saranno individuati sulla base di criteri relativi al valore Isee del nucleo familiare anagrafico di appartenenza e al grado di invalidità. Verrà data priorità a chi non ha beneficiato, nell’anno in corso, di servizi attivati con fondi pubblici similari all’iniziativa proposta come ad esempio i centri diurni o i centri vacanza, Verranno esclusi coloro che sono inseriti presso strutture residenziali e semiresidenziali socio-sanitarie”. Nel caso di parità di punteggio verrà dato ordine di priorità in base all’età anagrafica privilegiando soggetti più giovani. I moduli per la richiesta di partecipazione possono essere ritirati presso l’ufficio servizi sociali di via Garibaldi il martedì e il giovedì dalle 10 alle 12. La domanda di partecipazione, corredata di certificazione medica attestante l’idoneità alla partecipazione al soggiorno, dovrà essere presentata all’ufficio protocollo entro martedì. Eventuali domande fuori termine potranno essere accolte solo se non viene raggiunto il numero di otto richiedenti compatibilmente con i tempi necessari all’organizzazione del soggiorno. “il progetto viene dal distretto socio sanitario comprensoriale – dice il delegato competente Marco Degli Esposti – portare i ragazzi in montagna è come fargli vivere un’esperienza unica. La nostra amministrazione riserva una grossa attenzione ai disabili, abbiamo progetti ambiziosi per il futuro, grazie anche alle associazioni come la Stella Polare che è un esempio per il territorio per quello che stanno facendo per i portatori di handicap. Al soggiorno ci saranno anche ragazzi di Civitavecchia».

ULTIME NEWS