Pubblicato il

Csps: "Bene il quoziente Civitavecchia"

CIVITAVECCHIA – «Interessante» l’iniziativa suggerita dall’esponente di Civitavecchia al centro, Emanuela Mari, di istituire in città il ‘‘Quoziente Civitavecchia’’. A dare il giudizio positivo alla proposta è l’associazione Centro di sviluppo politico e sociale presieduto da Diego Bevilacqua. «Grazie al quoziente familiare – spiega in una nota il Csps – famiglie in difficoltà o bisognose di aiuti avranno agevolazioni in diversi contesti, potendo al contempo usufruire del denato risparmiato per i beni di prima necessità. Il modello – spiegano dall’associazione – è stato già applicato in altre città, come Parma e Roma, in maniera più o meno diversa, ma sempre con lo stesso obiettivo di fondo: incentivare le misure di aiuto alle famiglie». Ed è proprio per questo motivo, qualora l’amministrazione dovesse dare concretezza al suggerimento, che l’associazione si dice disponibile a mettere in campo «il proprio contributo» poiché «si sta parlando del bene di tutte quelle famiglie in difficoltà e di chi non riesce spesso ad arrivare a fine mese».

ULTIME NEWS