Pubblicato il

Spiagge più pulite e sicure

LADISPOLI. Al via la convenzione per il rilancio del turismo balneare

LADISPOLI. Al via la convenzione per il rilancio del turismo balneare

di MANUELA COLACCHI

LADISPOLI – Il Comune di Ladispoli sottoscrive una convenzione con l’associazione Assobalneari per rilancio del turismo balneare della città. L’obiettivo è quello di garantire una migliore fruibilità degli arenili pubblici, con servizi aggiuntivi finalizzati ad accrescere la sicurezza dei bagnanti ed al contempo ad assicurare una pulizia più frequente sia delle spiagge libere che di quelle attualmente in concessione. Nell’ambito dell’accordo sottoscritto l’associazione Assobalneari si impegna a cofinanziare il progetto comunale “Estate sicura” che prevede l’installazione di due postazioni fisse di salvamento, una posta al lungomare Marina di Palo e l’altra a Marina di San Nicola, con in dotazione natanti e moto d’acqua e sette operatori specializzati per il salvataggio sia di profondità che di superficie.“Una politica dell’accoglienza  –  ha spiegato il vice sindaco e assessore alle risorse del mare, Giorgio Lauria – che ponga al primo posto la sicura e totale fruibilità degli arenili pubblici e la salvaguardia della pubblica incolumità è fondamentale per il rilancio del settore turistico – balneare nella nostra città.  Ed è proprio per questo motivo che il comune di Ladispoli ha accolto con favore il progetto presentato dall’Associazione Assobalneari Ladispoli  – Marina di San Nicola. La convenzione che abbiamo stipulato pochissimi giorni rimarrà in vigore per tutta la durata della stagione estiva e il fulcro centrale è rendere le spiagge libere  non in concessione più pulite, più sicure e dotate del necessario servizio di assistenza bagnanti” .“Più in particolare – ha proseguito Lauria – l’associazione Assobalneari si impegna, per ciascuno dei propri associati, alla regolare pulizia dell’arenile libero confinante con lo stabilimento balneare in una misura pari a 15 metri sia a destra che a sinistra. In questo modo si contribuirà fattivamente alla pulizia degli arenili liberi che viene già effettuata dall’Ala Servizi”

ULTIME NEWS