Pubblicato il

Treni, accesso impossibile per i diversamente abili

CIVITAVECCHIA – Come si fa ad accedere ai binari della stazione senza scale mobili o ascensori? A chiederselo sono sempre loro. Da una parte i turisti carichi di valige diretti a Roma o al porto che devono con fatica trascinare i loro bagagli su e giù per quelle scale strette che conducono prima al sottopasso della stazione e poi fuori, all’aria aperta. E dall’altra quei cittadini con problemi di mobilità. Proprio come quell’anziana signora a cui, qualche giorno fa, diversi passeggeri del treno regionale proveniente da Roma, hanno dovuto prestare il loro aiuto per assicurarle l’uscita dalla stazione. A far rabbia sono soprattutto le tante promesse disattese, i tanti proclami di accordi sottoscritti tra amministrazione ed Rfi mai attuati. Con l’unico e il solo risultato di sempre: una stazione ‘‘fatiscente’’ che certamente non consegna ai turisti in visita un buon biglietto da visita della città e un’utenza sempre più scontenta di dover pagare tasse e biglietti (quelli dei treni) per servizi ‘‘fantasma’’.

ULTIME NEWS