Pubblicato il

Flop differenziata: strade invase dai rifiuti

Flop differenziata: strade invase dai rifiuti

SANTA MARINELLA. Dopo un weekend da tutto esaurito immondizia in ogni angolo della città Il ritiro dei cassonetti sull’Aurelia ha prodotto effetti negativi

di GIAMPIERO BALDI

S. MARINELLA – Ha prodotto effetti devastanti sulla salubrità dell’ambiente, la decisione del Comune di eliminare i cassonetti dei rifiuti urbani collocati lungo la Statale Aurelia. Il programma presentato dal delegato alla raccolta differenziata Marco Maggi, infatti, prevedeva che con la copertura totale del ‘‘porta a porta’’ in tutti i quartieri della città (ad eccezione di Santa Severa), sarebbero stati rimossi tutti i mega contenitori presenti nei rioni interessati alla differenziata e quelli collocati sull’Aurelia. Nei giorni scorsi, gli operai della Gesam hanno provveduto ad eliminare i cassonetti ma le conseguenze di tale scelta si sono viste ieri mattina, dopo un weekend che ha registrato una presenza foltissima di villeggianti e bagnanti della domenica, con le strade e le piccole isole ecologiche completamente invase dai rifiuti. Chi pensava che con l’asportazione dei contenitori dei rifiuti umidi si sarebbe risolto il problema, ha sbagliato di grosso. Nei mesi scorsi il nostro giornale aveva previsto questo problema ed aveva messo in allarme il delegato competente che aveva ribattuto di essere cosciente della situazione e che avrebbe sicuramente trovato una soluzione compatibile.
Ebbene, ieri mattina gran parte della città, quella in cui i cassonetti sono stati eliminati, si è ritrovata sotto una coltre di sacchetti di plastica gettati in terra, anche nei pressi delle campane del vetro, che sono stati comunque asportati con un compattatore della società che ha in gestione la raccolta e il trasporto in discarica dei rifiuti urbani. La situazione peggiore si è riscontrata nell’area adiacente al supermarcato Elite, lungo la via Aurelia (nella foto), dove, non trovando più i cassonetti, gli abitanti del vicino centro residenziale hanno depositato i sacchetti dell’immondizia in terra e nei carrelli del mega negozio. A parlare per conto del delegato alla Differenziata Marco Maggi è l’ufficio stampa del Comune. «Abbiamo concordato che per evitare questi problemi i primi provvedimenti che prenderemo saranno quelli di posizionare uno scarrabile in zona Villa Lessona – afferma Roberto Boccoli – inoltre faremo piazzare alcuni cassonetti nelle zone più abitate della città come il Maiorca, via Dei Fiori e nel centro storico. Per evitare che i cittadini che non rispettino la normativa depositino i rifiuti dove è vietato, giornalmente prenderemo visione delle immagini immagazzinate dalle telecamere collocate in città e emetteremo le multe previste».

ULTIME NEWS