Pubblicato il

Tidei revoca la delega a Palombo

Tidei revoca la delega a Palombo

Il presidente della Confcommercio non sarà più il delegato al Commercio del Comune. Tutta colpa del ricorso al Tar del Lazio contro la Tia straordinaria 2011

CIVITAVECCHIA – Alla fine il conflitto d’interessi ha prevalso. Il presidente della Confcommercio Vincenzo Palombo non sarà più il delegato al Commercio del Comune di Civitavecchia. A deciderlo è stato proprio il sindaco Pietro Tidei che dalle parole è passato ai fatti. A causare il “licenziamento” di Palombo il ricorso al Tar del Lazio promosso dalla Confcommercio per chiedere l’annullamento della delibera di Consiglio comunale sulla Tia straordinaria 2011. “Le recenti iniziative contrarie all’Amministrazione intraprese dal dottor Palombo – spiegano in una nota da palazzo del Pincio – fintanto in sede di Tribunale Amminstrativo Regionale si configurano infatti come un vero e proprio conflitto di interessi tra chi (Palombo) promuove l’azione legale prendendo le parti sindacali della categoria contro il Comune e chi (sempre Palombo) è chiamato invece a rappresentare il pensiero dell’Amministrazione presso i commercianti. Si tratta quindi di una evidente contraddizione fattuale nella persona del dottor Palombo, contraddizione che il sindaco Tidei ha risolto ieri con la revoca dell’incarico, rinnovando nel contempo i sensi dell’immutata stima personale nei confronti del dottor Palombo di cui ha avuto modo di apprezzare in questo periodo di collaborazione le capacità e la preparazione”.

ULTIME NEWS