Pubblicato il

Silvio Branco a Città Pulita, è polemica

Silvio Branco a Città Pulita, è polemica

Il segretario Cgil Fp Roma Nord Civitavecchia Diego Nunzi critica la decisione del liquidatore e dell'amministrazione di assumere il pugile all'interno della sot in liquidazione. E lancia la sfida: "Facciamo un referendum chiedendo a cittadini e lavoratori se ritengono lecita questa operazione"

CIVITAVECCHIA – E come ci si poteva aspettare l’assunzione, seppur solo per sei mesi, di Silvio Branco come addetto alle relazioni con il pubblico e addetto al controllo della qualità del servizio offerto da Città Pulita, fa discutere. A criticare la decisione è il segretario Cgil Fp Roma Nord Civitavecchia Diego Nunzi. “C’è da dire – esplode Nunzi – ci vuole una grande fantasia, mettere in liquidazione una società, sostenere che i costi del personale della stessa sono troppo elevati e che vi sono esuberi, anticipare alle organizzazioni sindacali che sarà nuovamente richiesta la Cassa integrazione e contestualmente assumere nella stessa società”. Per Nunzi si tratta di “uno schiaffo dato all’intera cittadinanza. Quando l’agire politico – prosegue Nunzi – perde la misura dell’equità e della giustizia, quando chi rappresenta l’istituzione si mostra con tale arroganza, allontana i cittadini dalla politica  e di conseguenza dalle istituzioni stessa”. E il segretario Cgil Fp lancia la sfida ai consiglieri comunali e a tutta l’amministrazione: “Facciamo un bel referendum tra i cittadini e lavoratori, chiedendo loro se ritengono lecita questa operazione, questo modo di gestire la cosa pubblica, questo modo di intendere la democrazia. L’ordine, lo sappiamo, è di uno, ma il silenzio è e sarà interpretabile solo come condivisione”.

ULTIME NEWS