Pubblicato il

Marina, il consigliere Nunzi: "Da fiore all'occhiello ad autentica latrina"

CIVITAVECCHIA – “Da fiore all’occhiello ad autentica latrina”. Il consigliere comunale d’opposizione ed ex Assessore all’Urbanistica Mauro Nunzi definisce così la Marina, per il consigliere abbandonata al degrado. “Quella che oggi si presenta agli occhi dei tanti turisti che sbarcano in città – spiega Nunzi – non è che l’ombra di quella che doveva essere la Marina di Civitavecchia. La pessima convinzione è rafforzata soprattutto se si guarda alle quattro grandi aiuole ubicate lungo l’arenile a ridosso dei camminamenti pedonali e ciclabili, alle palme alte sin oltre 10 metri, che versano in uno stato di totale abbandono”. E Nunzi stila l’elenco di cosa non va: “Irrigatori rotti, divelti o addirittura mancanti, impianto non funzionante, piante che soffronto per mancanza d’acqua, aiuole piene di sporcizia, di cui la prima che i turisti incontrano uscendo dal porto con l’erba completamente essiccata e dove l’impianto di innaffiamento non ha mai funzionato. Lo spettacolo – prosegue il consigliere d’opposizione – diventa ancora più raccapricciante di notte, quando si accendono gli impianti delle altre tre aiuole, in quanto per alcuni irrigatori l’acqua raggiunge i 5/6 metri di altezza. Una vergna assoluta”, tuona Nunzi che allo stesso tempo si chiede dove sia finita “l’amministrazione del Ritorno al futuro” augurandosi che “qualcuno intervenga, ripristinando al più presto l’impianto di innaffiamento e salvando quelle bellissime piante che sono la più grande attrazione per i turisti i quali, oggi come oggi, tornando in patria, non potranno fare altro che scuotere la testa perché ancora una volta – conclude – grazie a questo Sindaco, ci siamo fatti riconoscere”.

ULTIME NEWS