Pubblicato il

"Se Sel dovesse diventare il termine del contendere, ci tireremo fuori"

CIVITAVECCHIA – Ancora fari puntati sul rimpasto tanto annunciato dal primo cittadino e che non arriverà prima dell’autunno. Anche se, dopo il colpo di scena riguardante l’incompatibilità del ruolo di dirigente di Flamini Tosini che le è costato il posto di Assessore, ora si riapre il dibattito. Occorre trovare un sostituto. Probabilmente saranno sempre i tre consiglieri della lista civica “Ritorna il futuro” a suggerire al sindaco Pietro Tidei il secondo nome. Sono infatti sempre loro a non avere, come spesso hanno ricordato un rappresentante all’interno della Giunta. E sono loro il “problema” che rischia di incrinare ancora una volta la maggioranza. Nulla da togliere ai tre consiglieri della lista qualcosa da ridire ce l’ha il numero due di palazzo del Pincio, Enrico Luciani: “Va bene rivendicare qualcosa in più – ha spiegato Luciani – ma se per farlo, Sel deve diventare il nodo del contendere, allora non ci stiamo”. Più volte infatti i tre consiglieri della lista “Ritorna il futuro” hanno sottolineato come Sel, con tre consiglieri eletti, abbiano ben due rappresentanti in Giunta, di cui uno tra l’altro vice sindaco, mentre a loro non è spettato nulla. “La gente si ricorda di Sel, il secondo partito della coalizione – ha aggiunto Luciani – e per strada è Sinistra ecologia e libertà a raccogliere le critiche e gli elogi”. Motivo per cui, per il vice sindaco, Sel “ha tutto il diritto di essere all’interno della Giunta”. Ma se la presenza di Sel “deve diventare il termine del contendere, allora non ci stiamo, siamo pronti – ha concluso – a tirarci fuori”.

ULTIME NEWS