Pubblicato il

La Contrada Ghetto e il presidente Ravaioli soddisfatti: «Superata ogni più rosea aspettativa»

ALLUMIERE. Successo della Sagra del cinghiale e dei Sentieri dell’allume

ALLUMIERE. Successo della Sagra del cinghiale e dei Sentieri dell’allume

ALLUMIERE – «Un successo incredibile, oltre ogni più rosea aspettativa». Questo il commento del presidente della Contrada Ghetto, Daniele Ravaioli, al termine della tregiorni di sagra promossa dai contradaioli giallorossi. La VI Sagra del Cinghiale e VIII de ‘‘I sentieri dell’allume’’ ha infatti chiuso i battenti con un bilancio molto positivo. Tantissimi gli avventori e molti i complimenti ricevuti per le ottime pietanze servite. I giallorossi hanno saputo valorizzare al meglio il cinghiale facendolo gustare negli antipasti a base di salumi con la carne di questo prezioso animale, con le pappardelle o gnocchetti al cinghiale, nel salmì e in umido con le olive nere. Accanto a questi piatti però ne sono stati serviti tanti altri per chi invece non ama il sapore del cinghiale. Questa kermesse ha attirato in collina molti turisti che hanno approfittato dell’occasione per unire il buon cibo alla visita culturale del paese (sia del museo, che delle miniere e anche del faggeto). Sotto le vele del piazzale Cesare Moroni i buongustai hanno apprezzato il cibo a buon prezzo, vino genuino con l’accompagnamento di musica ogni sera diverso. «Abbiamo registrato un ottimo trend sia con le cene che con i giri con il trenino e le visite guidate alle miniere – ha spiegato il presidente Ravaioli – e di questo siamo molto orgogliosi perchè significa che abbiamo contribuito a far conoscere le bellezze del nostro paese. Ringrazio i contradaioli che hanno lavorato in ogni mansione, le nostre eccezionali donne della cucina che hanno preparato piatti succulenti e coloro che in ogni modo hanno contribuito. Un ringraziamento anche ai tanti avventori che sono accorsi a questa nostra sagra, facendoci così chiudere la manifestazione con un successo. Ora speriamo di fare bene anche nel Palio. Lo scorso anno siamo arrivati secondi, speriamo stavolta di conquistare il massimo gradino del podio e tingere la piazza dei colori gialorossi». (Rom. Mos.)

ULTIME NEWS