Pubblicato il

Argo e Città Pulita: "Vogliamo un confronto pubblico"

Argo e Città Pulita: "Vogliamo un confronto pubblico"

Ancora nessuna traccia del resto dello stipendio per i dipendenti della Holding. Richiesto un confronto pubblico per lunedì 15 luglio

CIVITAVECCHIA – Non c’è ancora traccia del resto dello stipendio dei dipendenti di Hcs e sot. La denuncia ancora una volta arriva dagli stessi lavoratori. “Ci hanno pagato solo l’acconto – esplode qualche dipendente di Argo – ma del resto del nostro stipendio ancora non c’è traccia. Si vocifera possa arrivare entro questa settimana, ma non ne abbiamo la certezza”. Ma a far arrabbiare i lavoratori delle partecipate non è solo il ritardo nel “riempire” le loro tasche del salario. “All’appello manca ancora la quattordicesima. Così non possiamo andare avanti”. Soprattutto quando “voci di corridoio” parlano della liquidazione, entro il 31 ottobre 2013 delle due sot (Città Pulita e Argo), della vendita a privati e di una ricontrattualizzazione dei contratti con i dipendenti: “Stanno facendo una guerra all’operaio. Ci sentiamo abbandonati da tutti: dall’amministrazione e dalle organizzazioni sindacali che non hanno saputo tenere in piedi il tavolo di confronto”. Dello stesso avviso sono gli operai di Città Pulita. Insieme, i dipendenti delle due sot hanno inviato proprio questa mattina la richiesta di un incontro (per lunedì prossimo) urgente al sindaco Pietro Tidei. Sette i punti da trattare: “Ritardo nel pagamento degli stipendi, ritardo nel pagamento dei buoni pasto, la situazione degli arretrati della cassa integrazione, specifiche sulla delibera in merito alla società Hcs e sot, futuro lavorativo dei dipendenti e delle municipalizzate, situazione degli aiuti dalla Regione Lazio”. Qualora l’incontro richiesto non dovesse avvenire, i dipendenti avvertono: “Saremo costretti ad attivare azioni per la tutela dei nostri diritti”.

ULTIME NEWS