Pubblicato il

Archeologia al chiaro di luna a Santa Marinella

SANTA MARINELLA – La biblioteca comunale Capotosti, in collaborazione con il Movimento Archeoetruria, ha organizzato per domani la manifestazione “Archeologia al chiaro di luna”, due serate nel giardino della Casetta Rosa (di fronte alla suggestiva Passeggiata a Mare). Le conferenze, articolate in due interventi sono dedicate alle testimonianze storico-archeologiche del territorio. Glauco Stracci ed Alessandra Pala parleranno del Pagus etrusco della Castellina al Marangone, abitato dal bronzo finale fino al XIII secolo, centro nevralgico per il commercio durante la fase etrusca dei Monti della Tolfa. Il sito era importante per le ricchezze minerarie che venivano poi distribuite in tutto il Mediterraneo come attestano sia i frammenti di ceramica Pithecusana sia i vasi di pasta vitrea provenienti da Rodi che un balsamario del VI sec. a.c, esposti al Museo Nazionale di Civitavecchia. Attualmente la Castellina è l’unica area archeologica del comprensorio che presenta un’acropoli etrusca, una necropoli con 110 tombe e il connesso tempio di Punta della Vipera, ancora in buone condizioni di conservazione anche se in abbandono. Due le serate previste, a partire dal 18 luglio.

ULTIME NEWS