Pubblicato il

Il rione Casalaccio vince il torneo dei butteri

Il rione Casalaccio vince il torneo dei butteri

TOLFA. Le sei squadre si sono date battaglia fino all’ultimo minuto, rimanendo sempre vicine  Secondo gradino del podio per la Rocca, bronzo per la Sughera. Quarto posto per il Poggiarello

TOLFA – Per il secondo anno consecutivo a trionfare al Torneo dei Butteri (davanti ad un pubblico di quasi mille persone) è stato il Rione Casalaccio.
Quest’edizione 2013 ha visto le sei squadre in rappresentanza degli altrettanti Rioni contendersi strenuamente fino alla fine la vittoria. Fino all’ultimo le squadre erano tutte vicine e solo la prova del vitello ha deciso la squadra vincente. La prima prova è stata quella dell’anello e al termine della gara il miglior punteggio l’ha ottenuto la Lizzera; a seguire Rocca, Sughera, Poggiarello, Cappuccini e Casalaccio. Dopo questa prova c’è stata quella del cappello: il miglior tempo è stato registrato da Stefano Olivetti con 27’34’’, a vincere è stato il Rione dei Cappuccini; a seguire Casalaccio, Rocca, Sughera, Poggiarello e Lizzera. L’ultima prova è stata quella decisiva e ha visto la zampata vincente del rodato team del Casalaccio composto dai due imbattibili gemelli Stefano e Moreno Olivetti e Massimo Tardioli. I tre hanno stabilito un tempo record in questa prova battendo gli avversari. Secondo gradino del podio per la Rocca che ha sfiorato di poco la vittoria. Per la Rocca hanno gareggiato Guido Agostini, Vincenzo Bellocco e Emiliano Marini. Bronzo per la Sughera con Fabrizio Chima, Alberto Perfetti e Fabrizio Fronti. Quarto posto per il Poggiarello con Claudia e Mauro Mellini e Alessio Testa. Quinti i Cappuccini: Mirco Guiducci, Stefano Perfetti e Pierluigi Papa. Sesta la Lizzera: Luca Mariani, Fabio De Fazi e Emanuele Piramidi. «Chi pensa che ci ricorderemo questo torneo solo per la protesta degli animalisti sbaglia di grosso – hanno sottolineato i tolfetani – noi siamo a posto con la coscienza: da noi il rispetto per gli animali è massimo. Non ci siamo lasciati scalfire dalle offese e in campo tutti abbiamo dato il massimo per portare la vittoria al proprio Rione, tanto è  vero che ci siamo dati grande battaglia e fino alla fine era incerta la vittoria».
Perfetta l’organizzazione della Pro Loco e dell’amministrazione comunale a cui va un plauso; va elogiato poi il lavoro dei volontari che hanno operato per il buon andamento dell’evento.
Rom. Mos.

ULTIME NEWS