Pubblicato il

Due film dalle tinte forti

Ancora un appuntamento con il Santa Marinella Film Festival La rassegna si svolge nel parco della Croce rossa a Santa Severa

Ancora un appuntamento con il Santa Marinella Film Festival La rassegna si svolge nel parco della Croce rossa a Santa Severa

S. SEVERA – Prosegue questa sera alle 21, nel parco della Croce Rossa Italiana, il Santa Marinella Film Festival che propone due film dalle tinte forti che mettono in scena i sentimenti di passione e violenza dei ragazzi di oggi. Il corto di apertura ‘‘Il Respiro dell’qarco’’ di Enrico Maria Artale, narra di una giovane agonista che dietro al suo talento sportivo nella disciplina ormai secolarizzata del tiro con l’arco, nasconde la necessità di recuperare un istinto primordiale e violento. A seguire l’opera prima del regista Leonardo di Costanzo L’intervallo che racconta del rapporto tra due giovani, vittima e carnefice, di un clan malavitoso, ma entrambi vittime della passione e delle fragilità della giovane età. Il Respiro Dell’arco con la regia di Enrico Maria Artale ha come interpreti Michele Botrugno, Germano Gentile, Giulia Bertinelli, Simone Ruggiero, Gianluca Vicari, Roberto Antonelli e Nicola Canal. Una ragazza cerca di sincronizzare il proprio respiro con il movimento dell’arco, freccia dopo freccia. Il suo istruttore la invita a mantenere la calma e la concentrazione, ma lei è ancora troppo nervosa. Lui non conosce le ragioni della sua inquietudine, ma la ragazza ha un piano segreto, un sogno rabbioso da trasformare in realtà. Dietro il suo talento sportivo nella disciplina ormai secolarizzata del tiro con l’arco, si nasconde la necessità di recuperare un istinto primordiale e violento. Seguirà il film L’Intervallo di Leonardo di Costanzo con Francesca Riso, Alessio Gallo, Carmine Paternoster, Salvatore Ruocco e Antonio Buil. Un ragazzo e una ragazza rinchiusi in un enorme edificio abbandonato di un quartiere popolare. L’uno deve sorvegliare l’altra. Lei è la prigioniera, lui è obbligato dal capoclan di zona a fare da carceriere. Malgrado la giovane età, ambedue sono troppo cresciuti.

ULTIME NEWS