Pubblicato il

Fumi delle navi: ancora una denuncia

CIVITAVECCHIA – La Guardia costiera ancora protagonista per quanto riguarda il rilevamento dei fumi nel porto. Nella mattinata di oggi, durante alcuni controlli di routine in ambito portuale, il personale della Capitaneria di porto di Civitavecchia, ha rilevato eccessive emissioni di fumi, denunciando, secondo quanto previsto dalla legge, il comandante della motonave “Florencia”. L’unità, appartenente alla flotta della società armatrice C.I.N. (Compagnia Italiana di Navigazione), era impegnata nella manovra di ingresso in porto. Nell’ambito delle attività disposte dalla Procura della Repubblica di Civitavecchia, volte alla riduzione dei fumi di scarico delle unità che transitano nello scalo, la Capitaneria di porto, a beneficio della cittadinanza, rende noto di aver avuto, nella mattinata di oggi, colloqui telefonici con i vertici aziendali della  società C.I.N. le cui unità, negli ultimi giorni, hanno destato preoccupazione e suscitato giuste rimostranze per effetto del reiterarsi del fenomeno di scarichi molesti, motivo per il quale sono state tutte prontamente denunciate. «I referenti, colta la delicatezza della questione – fanno sapere dalla Capitaneria di porto –  hanno assicurato l’intendimento di dettare ulteriori e più stringenti raccomandazioni ai comandanti delle proprie unità rimettendo, fin da subito, nella disponibilità dell’Autorità marittima, la documentazione tecnica dettagliata sullo stato degli apparati motore presenti sulle proprie navi per poi intervenire in maniera incisiva su eventuali anomalie riscontrate che possano contribuire negativamente sulle emissioni fumose».

ULTIME NEWS