Pubblicato il

‘‘Cambiamo noi’’, ottimi i risultati raggiunti

‘‘Cambiamo noi’’, ottimi i risultati raggiunti

CIVITAVECCHIA – Ottimo risultato per  “Cambiamo noi!” un’iniziativa  promossa da alcuni volontari con l’obiettivo di presentare un Referendum articolato in cinque punti: l’abbreviazione dei tempi burocratici del divorzio, l’abrogazione della ripartizione tra le confessioni religiose dell’8×100 di chi non esprime preferenza, l’abrogazione del reato di clandestinità, l’abolizione del finanziamento pubblico ai partiti e l’eliminazione della pena detentiva per reati di piccole entità tra cui coltivazione domestica consumo e piccolo spaccio di droghe. L’iniziativa, attiva a livello nazionale, dovrà consegnare in Corte di Cassazione almeno 500.000 firme entro il 30 settembre. Per quanto riguarda Civitavecchia, dopo qualche battuta sul derby di domenica, i promotori si sono dichiarati soddisfatti dei risultati raggiunti: 234 firme. “Ci siamo litigati ogni firma – ha ammesso Mario Michele Pascale – ma è stata un’esperienza positiva, perché ogni volta che qualcuno si fermava ai banchetti si apriva il dibattito”. Da quanto si è appreso, il quesito che ha raccolto maggiormente l’interesse della cittadinanza è stato quello sul divorzio ma anche gli altri hanno dato buoni risultati, con qualche sorpresa. A firmare per l’eliminazione pena detentiva per fatti di lieve entità tra cui l’uso delle ‘’droghe leggere’’, sono state infatti persone tra i quaranta ed i sessant’anni.  Ha firmato per  l’abrogazione della norma che prevede la ripartizione tra le confessioni religiose dell’8×1000 di chi non esprime preferenza,   soprattutto la fascia d’età tra i 60 e gli 80, la parte di popolazione più legata alla chiesa cattolica. Un risultato ottimale quindi, sia per la quantità di firme raccolte, sia per aver promosso il dibattito cittadino, liberando la discussione pubblica dalla contingenza del locale e portandola su temi d’importanza nazionale.

ULTIME NEWS