Pubblicato il

Guerrucci, lavoratori in difficoltà

di FABRIZIA CAPUTO

CIVITAVECCHIA – Cassa integrazione per circa 30 lavoratori della Guerrucci. Tutta colpa della contrazione delle commesse. «La cassa integrazione – ha spiegato la rappresentante Fiom Cgil Elsa Bertero – riguarderà circa 30 lavoratori a turnazioni (un lavoratore a settimana ogni cinque settimane». E così, anche una delle ultime imprese che ad oggi non aveva avuto bisogno di ricorrere alla cassa integrazione ha dovuto cedere. «Il problema infatti – ha sottolineato Bertero –  non riguarda solo la Guerrucci, ma tutti quei lavoratori ad oggi in cassa integrazione o che usufruiscono di ammortizzatori sociali e che stanno ancora aspettando di essere reinseriti nel mondo del lavoro». Ed è proprio per questo motivo che Bertero chiede nuovamente un incontro con il Comune ed Enel. Soprattutto l’Enel che «può e deve fare qualcosa. L’Enel – ha spiegato la rappresentante Fiom Cgil – ovviamente necessiterà di una serie di interventi di manutenzione ordinaria o straordinaria, motivo per cui le chiediamo di tagliare i tagli». Insomma, se in un momento di crisi si pensa di più al risparmio, rinviando alcuni interventi non indispensabili ma che comunque prima o poi andrebbero fatti, per la rappresentante sindacale, l’azienda di energia elettrica dovrebbe pensare al contrario, aiutando così l’occupazione e il riassorbimento dei lavoratori in cassa integrazione.

ULTIME NEWS