Pubblicato il

Cerveteri in primo piano per la Giornata del Patrimonio

Riflettori puntati sulla Necropoli della Banditaccia e sul Santuario di Ceri L’assessore Lorenzo Croci: «Scelti due luoghi di grande importanza storica e culturale»

Riflettori puntati sulla Necropoli della Banditaccia e sul Santuario di Ceri L’assessore Lorenzo Croci: «Scelti due luoghi di grande importanza storica e culturale»

CERVETERI – «Sabato 28 settembre si celebrerà una giornata importante per Cerveteri in quanto sede di un Sito Unesco – ha annunciato Lorenzo Croci, Assessore allo Sviluppo Sostenibile del Territorio del Comune di Cerveteri – si svolgerà infatti la Giornata Europea del Patrimonio in cui saranno organizzare iniziative gratuite dedicate a stimolare nei cittadini la conoscenza dei monumenti, dei siti storici, artistici e naturalistici di ogni Città. A Cerveteri, abbiamo scelto di rendere protagonisti di questa giornata due luoghi di rara bellezza ed importanza storica. Il primo, ovviamente, è la Necropoli della Banditaccia, sempre più spesso location scelta per la realizzazione di iniziative culturali e che sarà tra breve tempo oggetto di importanti lavori che la renderanno ancora più accessibile e fruibile. L’altro luogo è il Santuario di Nostra Signora di Ceri, nel superbo borghetto medievale di Ceri, chiesa di età medievale che, recentemente, ha svelato alcuni inestimabili segreti, assolutamente da conoscere». All’interno della Necropoli della Banditaccia, a partire dalle ore 10.00, si terrà una passeggiata poetico-naturalistica immersa nella natura e tra gli alberi che crescono fra i tumuli etruschi. L’evento si chiama ‘Come Giacinti’ e pone l’accento proprio sulla contaminazione tra arte, natura e poesia, in compagnia dello storico di alberi Antimo Palumbo e scandita dai più famosi versi poetici legati alla natura. L’iniziativa è patrocinata dal Comune di Cerveteri e dalla Soprintendenza per i Beni Archeologici dell’Etruria Meridionale ed è organizzato dalla Dott.sa Tiziana Colusso di Forma Fluens Academy in collaborazione con l’AUSER di Cerveteri, il Gruppo di Ecocritica Villa Leopardi e l’Associazione ADEA Amici degli Alberi. «Come Giacinti – ha spiegato l’Assessore Croci – è un evento inserito anche nell’ambito del progetto ‘100thousand poets for change 2013’ (Centomila poeti per il cambiamento) una full immersion di appuntamenti con la poesia che si tengono in contemporanea in diversi paesi del mondo. Un progetto molto interessante perché nasce dall’idea di formare una ‘massa critica poetica’ che sia in grado di stimolare la consapevolezza ambientale e la creatività condivisa». Il secondo imperdibile evento che si terrà a Cerveteri in occasione della Giornata del Patrimonio avrà luogo a Ceri dove, a partire dalle ore 11.30, saranno presentati al grande pubblico i recenti ritrovamenti pittorici medievali all’interno del Santuario. «I restauri intrapresi sui dipinti della piccola ma eccezionale chiesa di Ceri – ha illustrato l’assessore Croci – hanno portato a nuova luce un ciclo estremamente importante per la storia della pittura romana medievale, fino ad oggi rimasto celato».

ULTIME NEWS