Pubblicato il

Riaperte le iscrizioni alla scuola di musica

TOLFA. A pieno ritmo le attività della Giuseppe Verdi Il direttore Annibali: «Quest’anno abbiamo creato la sala registrazioni»

TOLFA. A pieno ritmo le attività della Giuseppe Verdi Il direttore Annibali: «Quest’anno abbiamo creato la sala registrazioni»

TOLFA – La scuola di musica ‘‘G.Verdi’’ di Tolfa da lunedì ha riaperto le iscrizioni e le attività. «Lo scorso anno abbiamo avuto oltre 100 iscrizioni e ci auguriamo – spiega il presidente Antonio Pacchiarotti – di ripetere il successo ottenuto aumentando ancora il numero di iscritti». La scuola di musica tolfetana, da anni fucina di musicisti, offre numerosi corsi: dal solfeggio al canto, laboratori musicali, numerose classi di strumenti quali: percussioni (prof. Mennella); violino (prof. Bocci); pianoforte e sax (prof. Stefania Bentivoglio); clarinetti (prof. Luchetti); chitarra, composizione e solfeggio avanzato (prof. Giannoni); canto leggero (prof. Max Petronilli); ottoni (prof Annibali); flauto (prof. Sestili); propedeutica musicale (prof. Sestili-Bentivoglio). «Ogni anno inseriamo delle novità – spiega il direttore artistico, Annibali – quest’anno abbiamo creato la sala registrazione e questa insieme all’ampia sala prove dà la possibilità ai ragazzi di provare e registrare i loro lavori. Se la Fondazione Cariciv finanzierà il nostro progetto faremo partire il corso musicale nelle scuole dell’Infanzia e della Primaria di Tolfa e S.Severa nord». Come ogni anno la scuola musicale collinare offre la certezza di dare ai propri allievi il massimo della cultura musicale in un ambiente sereno e famigliare dove si respira e si fa musica di altissimo livello. All’interno dell’associazione ci sono vari laboratori, fra cui quello curato da Giannoni, ossia il gruppo pop-rock; quello di musica di insieme curato da Annibali; quello jazzistico da Luchetti e, infine, quello orchestrale collaborando con l’orchestra giovanile ‘‘M. Freccia’’ di Ladispoli. Da non dimenticare che uno dei fiori all’occhiello della Verdi è il complesso strumentale (diretto dal maestro Paolo Filabozzi) che negli anni si è sempre distinto vincendo numerosi premi. «L’intento è – spiega il presidente Antonio Pacchiarotti – far studiare la musica in ogni sua sfaccettatura. Notevole l’impegno che la scuola ha sempre dimostrato e altrettanto notevoli sono state le soddisfazioni che abbiamo raccolto in questi anni». 

ULTIME NEWS