Pubblicato il

«La Frasca diventerà monumento naturale»

di SONIA BERTINO

CIVITAVECCHIA – Nessun Terminal Cina o porticciolo alla Frasca. La pineta diventerà Monumento Naturale. Ad annunciarlo è stato il capogruppo Sel Ismaele De Crescenzo che ha annunciato di aver protocollato presso la segreteria generale del comune una proposta di delibera in cui si chiede l’istituzione della Frasca a Monumento Naturale. «Una volta approvata la delibera – ha spiegato De Crescenzo, il documento sarà trasmesso alla Regione». E qui, l’assessore alle Infrastrutture alle Politiche Abitative e all’Ambiente Fabio Refrigeri «mi ha già rassicurato – ha spiegato il consigliere regionale della Pisana Gino De Paolis – che nel più breve tempo possibile provvederà per completare l’iter burocratico necessario a fare della Frasca un Monumento Naturale». In questo modo «si valorizzeranno, riqualificheranno e proteggeranno non solo i siti archeologici contenuti all’interno della Pineta, ma anche la sua flora e la sua fauna». Tutto, in piena sintonia con il progetto dell’Autorità Portuale di valorizzazione di quell’area.
«Un chiaro segnale – hanno sottolineato i capigruppo Sel in consiglio comunale e regionale – che il viaggio in Cina dell’amministrazione comunale non aveva l’obiettivo di realizzare un terminal Cina alla Frasca».
I rappresentanti di Sel hanno inoltre ringraziato l’ex consigliere dei Verdi Alessandro Manuedda a cui si deve dare il merito della proposta di delibera, oggi ripresa e presentata agli amministratori di palazzo del Pincio per l’approvazione.

ULTIME NEWS