Pubblicato il

Petrelli: "Rimborso Tia, non facciamoci illusioni"

CIVITAVECCHIA – «Sul rimborso Tia non facciamoci troppe illusioni». Lo dichiara Vittorio Petrelli, ricordando i tempi in cui era consigliere comunale di opposizione: «Nessuna organizzazione di difesa dei consumatori si occupava dei fatti della nostra città – spiega – ho promosso la costituzione della prima sezione locale di una di queste associazioni MDC – ricorda – di cui sono stato per breve tempo anche presidente». Petrelli torna indietro nel tempo, a quando si batteva contro l’aumento spropositato della Tia: «Per quanto riguarda la Tia straordinaria – dichiara – è un prelievo odioso perché si sostanzia nella richiesta di un ulteriore pagamento per qualcosa che era già stato pagato (Tia 2011) – afferma – è una evidente forzatura deliberata dall’attuale maggioranza a fronte della necessità di far fare rapidamente cassa ad Hcs e a monte di tutto questo – prosegue – c’è la gestione allegra e clientelare della premiata ditta Moscherini & C, che ha assunto, promosso e attribuito superminimi senza ritegno». L’ex consigliere comunale, in maniera provocatoria si chiede: «Le diverse associazioni che oggi si fanno paladine dei cittadini dov’erano quando si creavano le condizioni del disastro annunciato delle partecipate comunali?». E mette in guardia i cittadini: «Credere che si possa già ottenere il rimborso di quanto pagato è solo illusorio – afferma Petrelli – e non è neanche corretto e onesto farlo credere. Tutto dipende dalla pronunzia di merito che arriverà a gennaio. Solo allora – conclude – potrà dirsi che chi non ha pagato non deve più pagare e chi ha pagato ha diritto al rimborso».

ULTIME NEWS