Pubblicato il

Usb: "Montino convochi Tavolo su Alitalia"

FIUMICINO – L’Unione Sindacale di Base esprime forte preoccupazione per le drammatiche ricadute della situazione Alitalia su tutto il comparto del trasporto aereo e dell’indotto di Fiumicino già pesantemente colpiti da chiusura di attività e perdita di posti di lavoro. A tal proposito chiede al sindaco di Fiumicino Esterino Montino di convocare con urgenza un tavolo che veda coinvolti, politica, enti territoriali e parti sociali, per valutare le implicazioni della situazione e ragionare su strumenti a difesa dell’occupazione. ”Da anni – afferma l’Unione sindacale di Base – denunciamo la grave crisi del settore ed in particolare i riflessi negativi sul territorio fortemente interessato da cassa integrazione e mobilità. Dal fallimento dell’ex compagnia di Bandiera, alla società Argol, World Duty Free, Groundcare, l’emorragia occupazionale non si  è mai arrestata”. ”Se non si interviene subito rischiamo altri novecento disoccupati da qui a breve – dichiara il capogruppo della lista civica Destinazione Futuro, Raffaello Biselli, che in vista del consiglio straordinario sulla questione aeroportuale questa mattina ha protocollato un ordine del giorno a firma anche del Pdl – La situazione Ground Care, azienda di handling che opera all’interno degli aeroporti romani, sta precipitando. Il lavoro è sempre meno, le compagnie ad una a una stanno chiudendo accordi con altri società. Bisogna intervenire prima che succeda il patatrac. Sulla Ground Care c’è l’ombra di un’acquisizione e di un nuovo piano di ristrutturazione aziendale che rischia di lasciare a terra centinaia e centinaia di dipendenti. È necessario che il sindaco Montino convochi al più presto un tavolo interistituzionale con le organizzazioni sindacali, i vertici dell’azienda e gli enti preposti: AdR ed Enac'”.

ULTIME NEWS