Pubblicato il

Italcementi, Tidei: "Con o senza accordo l'8 si va in Consiglio"

Ai partiti il compito di raggiungere un compromesso sul protocollo d'intesa tra Comune e la società. Il primo cittadino: "L'8 si andrà comunque in Consiglio comunale"

Ai partiti il compito di raggiungere un compromesso sul protocollo d'intesa tra Comune e la società. Il primo cittadino: "L'8 si andrà comunque in Consiglio comunale"

CIVITAVECCHIA – Summit improvvisato questa mattina alle Colline dell’Argento, dove il sindaco Pietro Tidei ha ricevuto una delegazione di Sel per cercare di smorzare i toni della polemica nata sulla delibera su Italcementi, e giungere a un compromesso. “Insieme – ha spiegato il primo cittadino – abbiamo deciso di far lavorare tutti i partiti per cercare di chiudere un accordo su Italcementi entro l’8 ottobre”. La data del consiglio comunale che si dovrà occupare di discutere il protocollo d’intesa tra il Comune e la società resta infatti sempre la stessa come ha tenuto a precisare il primo cittadino,. “Mi auguro che entro l’8 si arrivi ad un accordo, in caso contrario chi vorrà votare la delibera lo farà”. E per far sì che anche Sel alzi la mano a favore del protocollo d’intesa Tidei invita tutti a “resettare comportamenti, metodi e programmi”. Insomma: “Sel deve mettersi in testa di lavorare insieme a questa maggioranza, serenamente. In caso contrario – ha ribadito Tidei – non è obbligata a restare”. Sulla possibilità poi di aprire alle Larghe intese il primo cittadino è stato chiaro: “Non ho mai parlato di Larghe Intese. È chiaro che fin quando questa maggioranza sarà d’accordo sulla strada e sui programmi da portare avanti, continuerò a governare con questa maggioranza. In caso contrario, chiusa una fase, se ne aprirebbe sicuramente un’altra”. E ha aggiunto: “Io vado per la mia strada, con il mio programma elettorale e spero ci possa essere condivisione, ma basta tirare il freno a mano”. Per quanto riguarda poi le dichiarazioni del numero due di palazzo del Pincio (Sel sarà una sentinella all’interno di questa maggioranza) per il Sindaco “se si sta nella stessa squadra non ci dovrebbe essere bisogno di sentinelle. Generalmente le sentinelle o i cecchini sparano al nemico, ma Sel sta in questa maggioranza e quindi dovremmo essere amici”.

ULTIME NEWS